L'informazione passa prima da noi.
delfino13502
luana esteticatop
micieli1350

Santa Croce, la sicurezza che non c’è. Piero Mandarà: “Serve una proposta amministrativa chiara”

0 1

“Anche il nuovo anno si è aperto nel segno dei vecchi problemi: adesso siamo veramente stanchi di attendere, Santa Croce merita delle misure di sicurezza. Fa male il sindaco ad abbassare il livello di guardia dicendo che da noi non è così diverso rispetto ad altre parti: la questione è grave e si sente”. Esordisce così nella sua nota il segretario del movimento civico ‘Tutti x Santa Croce”, Piero Mandarà. La rapina dello scorso 2 gennaio presso l’ufficio postale e i continui atti di criminalità che investono aziende agricole e abitazioni private (sopratutto al mare e in campagna) devono essere al centro dell’agenda amministrativa: “L’argomento della sicurezza è uno dei più gettonati per vincere le elezioni, poi, quando arriva il momento di governare, non c’è un solo provvedimento o azione che vada nella direzione auspicata. Ciò è motivo di frustrazione per me e per tutti i miei concittadini, soprattutto coloro che quotidianamente si scontrano con questa problematica. I furti nelle aziende agricole – spiega Mandarà – rischiano di mettere in ginocchio numerose famiglie: nel nostro programma spiegavamo di voler stipulare delle convenzioni con associazioni o cooperative che si occupassero di sicurezza al fine di prevenire e contrastare, nelle ore notturne e comunque nei periodi più delicati della stagione agricola, atti intimidatori e furti da parte di criminali senza scrupoli. È una proposta che rimettiamo sul piatto anche adesso”. Il problema sicurezza, enfatizzato dalla massiccia presenza extracomunitaria e clandestina, va affrontato anche ad altri livelli: “Ovviamente l’amministrazione non ha voce in capitolo sulle carenze d’organico delle forze dell’ordine, ma deve alzare la voce a farsi sentire presso le autorità competenti. Non con la solita lettera al prefetto o con tavoli programmatici a uso e consumo solo di stampa e telecamere. Serve una proposta chiara, un progetto serio, un’azione forte e risolutiva: la videosorveglianza, il cui iter sembra in fase avanzata, è già qualcosa ma bisogna potenziare i controlli a qualunque costo. La città è stanca di sentirsi dire ‘che non si può fare nulla’ e la politica e le istituzioni non possono più rigirarsi i pollici. ‘Tutti x Santa Croce’ – conclude Piero Mandarà – è disposta a collaborare a ogni tipo di iniziativa concreta che miri a risolvere una piaga che dura da troppo tempo”.

 Redazione

 

 

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.