Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Il Santa Croce guarda con ottimismo al futuro dopo la buona vittoria conquistata mercoledì scorso nel turno infrasettimanale contro la Rari Nantes Siracusa. I tre punti acquisiti nei confronti di una diretta concorrente per la corsa alla salvezza, hanno dato una buona boccata d’ossigeno alla squadra di Gaetano Lucenti che si è allontanata, anche se di poco, dalla pericolosa zona play out. I trentatré punti in classifica dei camarinensi, comunque, non danno quella sicurezza necessaria per stare tranquilli, ma, di certo, consentono a capitan Calogero La Vaccara e soci di avvicinarsi sempre di più alla fatidica soglia dei quaranta punti che consentirebbero il mantenimento della categoria. La squadra cara al presidente Marco Agnello, proprio per questo motivo, non si può permettere distrazioni di sorta e a sette giornate dalla fine del torneo di Promozione, con il vantaggio di giocare quattro gare fra le mura amiche, non dovrà fare altro che capitalizzare al massimo tali occasioni. Questo a partire dal recupero dell’ottava giornata di campionato contro lo Sporting Battiati che si giocherà mercoledì prossimo al “Kennedy”. Una vittoria contro gli etnei, infatti, aprirebbe scenari confortevoli per i biancazzurri che nella gara successiva di campionato, avrebbero l’opportunità di fare risultato sul campo della già retrocessa Real Niscemi. Certo, sono solo calcoli teorici che a volte non corrispondono al reale andamento dei fatti, giacché le contese si risolvono sul campo, ma, in ogni modo, spronano affinché tali occasioni non siano sprecate. La squadra, intanto, lavora sodo e il mister camarinense la sta caricando per bene, anche se gli infortuni di La Vaccara e Agosta destano un po’ di preoccupazione. “La vittoria di mercoledì ci ha dato l’opportunità di fare un ulteriore passo avanti – dice il dg Claudio Agnello -. Avevamo chiesto alla squadra tre punti fondamentali e i giocatori non hanno deluso le attese nonostante una prestazione non brillantissima. Siamo stati bravi a non concedere nulla in fase difensiva, evidenziando una buona tenuta fisica rispetto agli avversari. Non possiamo però permetterci di abbassare la guardia, specie nei prossimi incontri che potrebbero spianarci la strada verso la salvezza”.

Fabio Fichera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio a 5, CS Kamarina-Arcobaleno Ispica 0-7. Highlights e interviste VIDEO

Una pesante sconfitta da mandare giù in fretta. Il primo tonfo vero del CS Kamarina in que…