Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Prestazione di carattere per la Conad Volley Santa Croce che, nel campionato di serie D femminile, vince per 3-2 (25-17; 13-25; 25-16; 19-25; 15-9) contro una caparbia Holimpia Siracusa e mantiene la quinta piazza in classifica a ridosso delle prime. La squadra di coach Carlo Guinicelli, ha dovuto, comunque, sudare le cosiddette sette camice, arrivando al quinto set, per averla vinta sulle ostiche siracusane che hanno sempre risposto colpo su colpo a ogni attacco delle locali. Prima realizzatrice per le camarinensi è stata la “baby” Simona Gulino, ma, il titolo di migliore in campo è andato a Valeria Rainieri, sabato nelle vesti di capitano. L’esperta giocatrice comisana è stata, infatti, devastante in battuta, ma, ha fatto valere la sua esperienza anche in attacco, con conclusioni vincenti che hanno fatto la differenza. << È stata una partita dagli incredibili capovolgimenti di gioco, tra due squadre che si sono equivalse come nella gara d’andata. – dice Carlo Guinicelli – La vittoria è andata a nostro appannaggio, perché, nel quinto set abbiamo avuto più carattere e coraggio e abbiamo espresso i nostro valore. Un grandissimo plauso, comunque, va alle nostre avversarie che si sono confermate un’ottima squadra. Con questa vittoria ci attestiamo al quinto posto in classifica, ma il campionato non è ancora finito e ci aspetta ancora tanto lavoro, per affrontare i prossimi difficili incontri.

Fabio Fichera

6 Commenti

  1. Carmelo

    12 marzo 2013 a 13:02

    Per la cronaca siamo quarti in classifica !!!!

    Rispondi

  2. tutti sperti siemu

    12 marzo 2013 a 17:42

    Quando in un commento precedente, ho detto che volevo vedere questa squadra vincere, intendevo che la volevo veder vincere con dei secchi 3-0. Ma così non è stato… i 2°Set sono disastrosi!!! In quest’ultima partita, nel 2° Set la squadra era assente, mi domando se l’allenatore capisca quando le ragazze sono stanche o distratte o non ci sono con la testa in modo da far dei cambi,magari con atlete non dello stesso livello tecnico, ma così si darebbe modo di far riposare quelle ragazze “turbate”, risvegliare e incoraggiarle a vincere..SUBITO!! Confido molto in questa meravigliosa squadra e chiedo a TUTTI, che alla prossima partita in casa, contro il Giarratana, la palestra Santa Rosalia deve essere piena, anzi pienissima e incoraggiare queste giovani ragazze a combattere per una vittoria veloce e schiacciante!
    ALL IN!!!

    Rispondi

  3. italiano 666

    13 marzo 2013 a 16:06

    una domanda: ma il giornalista Fichera era presente alla partita?
    o per sentito dire che ha scritto l’articolo?

    Rispondi

  4. Carmelo

    13 marzo 2013 a 22:13

    Purtroppo noto che anche per il volley come succede per il calcio…
    “SIAMO TUTTI ALLENATORI” dalla tribuna però !!!!!

    Rispondi

  5. balotelli

    14 marzo 2013 a 01:11

    penso che sia giusto fare delle critiche (costruttive) ad una squadra , un allenatore una dirigenza……. ma una squadra giovanissima come la nostra mi sembra eccessivo ,anche se ci stà. domenica sera sono rimasto deluso anch”io come tutti tifosi locali del 2 set , penso che il mister sia d”accordo con me (forse è stato il peggior set disputato in casa questa stagione ). E non penso che abbia sbagliato solo una o due giocatrici ma chi più chi meno tutte otto quelle impiegate nel 2 set ,( tantissimi errori banali evitabili). un calo mentale pazzesco sembrava che non sapessero più giocare.l”allenatore ritengo che sia una persona preparatissima tecnicamente e caparbia in grado di migliorare sempre di più il proprio giocattolo da egli stesso costruito. Caro mister ora dopo aver creato una squadra di volley che sappia esprimere un”ottima pallavolo , forse ti spetta il lavoro più difficile : 1)devono crescere mentalmente…2)devono essere più sicure di se stesse…. Non dimentichiamo però che la squadra è composta tante ragazze giovanissime …se si considera che nel sestetto base e rappresentato da una quattordicenne da una quindicenne e da una diciottenne e vanno a confrontarsi con atlete di livello superiore (atlete ex serie c, b, ed addirittura in questo campionato milita una giocatrice ex serie a di anni 47 ,be penso che si deve essere contenti del lavoro svolto fino ad oggi anche se si può e si deve migliorare sempre di più. lasciamoli lavorare tranquilli senza mettere pressione………….buon lavoro mister………………..

    Rispondi

  6. tutti sperti siemu

    16 marzo 2013 a 18:14

    MAI sia!! io non voglio sostituirmi ad un allenatore! Chiedo solo un po’ di professionalità da parte del coach e di serietà da parte delle ragazze(cosa che non ho visto). L’allenatore si comporti da tale e non si emozioni davanti al pubblico, cercando di incitare le ragazze a svegliarsi o a vincere. Essendo un tifoso di questa squadra desidererei che a Priolo si vada per vincere…vincere 3-0, una vittoria veloce e schiacciante! La squadra c’è,la tecnica e la bravura pure.l’allenatore c’è, spero che ci sia pure la concentrazione delle ragazze!!!
    ALL IN!!!!!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Basket, Promozione: la Vigor dura un tempo, poi si scioglie a Ragusa (96-58)

La Vigor illude per due quarti, poi cede con l’onore delle armi alla Domenico Savio. Per i…