Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Un episodio veramente increscioso si è consumato giovedì pomeriggio intorno alle 19 negli spogliatoi del campo sportivo Kennedy di Santa Croce Camerina. Durante gli allenamenti della Nuova Kamarinense, che a causa della pioggia sono stati svolti all’interno della palestra tensostatica, degli ignoti delinquenti hanno scavalcato il cancello del campo sportivo, che era regolarmente chiuso,  e si sono introdotti furtivamente negli spogliatoi facendo razzie di quanto era contenuto nei borsoni degli atleti. Cellulari, carte di credito, portafogli sono stati rubati senza pietà lasciando increduli i ragazzi che rientrati dall’allenamento hanno trovato il finimondo. “E’ un fatto gravissimo – sostiene il Presidente della Nuova kamarinense, Gianni Di Bari -, un episodio che merita veramente di essere fortemente denunciato e di cui facciamo ancora fatica a raccapezzarci. Non potevamo di certo immaginare che saremmo arrivati a questo punto. I miei ragazzi sono stati derubati di tutto quello che avevano e non ci sono parole per dire quanto si siano disperati. Questi avvenimenti ti fanno perdere la voglia di continuare, ti fanno pensare di mollare tutto, perché non ha senso che dei giovani che vengono anche da fuori paese e sono qui solo per amore dello sport, devono subire dei danni di questo tipo. A santa Croce abbiamo bisogno di maggiore sicurezza e quanto è accaduto lo dimostra pienamente”. Non essendoci parole sufficientemente adeguate per commentare lo sdegno suscitato da tale atto porgiamo la nostra solidarietà al Presidente Di Bari ed a tutta la nuova Kamarinense.

Antonella   Galuppi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

“Posti di lavoro in cambio dei voti della Stidda”: le accuse all’ex sindaco Nicosia

L’hanno ribattezzata Operazione “Exit Poll”, visto il legame con la poli…