Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

A Santa Croce la festa di San Giuseppe non sarebbe tale senza l’allestimento delle “Cene”, grandi tavolate imbandite che i fedeli del Santo realizzano per ‘grazia ricevuta’. Questa tradizione ha contagiato anche le scuole che ogni anno realizzano la loro personalissima Cena con la collaborazione dei docenti, del personale scolastico, degli studenti e delle loro famiglie. L’Istituto comprensivo “Psaumide” e l’Istituto Tecnico Commerciale “Fabio Besta” hanno organizzato delle cene che hanno avuto il loro epilogo sabato 16 marzo, il giorno precedente all’uscita del Santo.  I cortei dei ragazzi, dalle scuole alla Chiesa, sono stati accompagnati dal suono della banda e dalle autorità amministrative, Sindaco in testa, che con una certa commozione hanno partecipato a questa importante esperienza. Gli studenti delle scuole medie hanno sfilato in corteo suonando il flauto dolce al ritmo del tamburo e rendendo il tutto ancora più suggestivo. Nello stesso giorno, anche il Centro Anziani “Terza Primavera” ha presentato la sua “Cena” che imbandisce oramai da tanti anni, con l’ausilio delle mani esperte e sapienti di coloro che conoscono la tradizione da lungo tempo e sanno tramandarla alle generazioni future.  Un anticipo di festa che arricchisce ancor più di significato la tradizione storico-culturale di Santa Croce.

Antonella Galuppi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio a 5, C1: Kamarina, il derby è una disfatta! L’Arcobaleno Ispica vince 7-0

Crollo casalingo del CS Kamarina che fallisce l’appuntamento più atteso: il derby con l’Ar…