Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Maria Luminario ha chiesto nuovamente ai microfoni di Santa Croce Web di poter dire la sua in merito alla situazione in cui attualmente si trova. Già poco più di un mese fa ci aveva contattati e ci aveva parlato della sua difficoltà di donna senza lavoro e dell’impossibilità di poter mantenere i suoi tre figli. Dopo quell’intervista lei stessa ci racconta di aver ricevuto molta solidarietà da tante persone generose, ma di non essere riuscita ancora a trovare un lavoro che le possa garantire una piena autonomia. E’ consapevole della disponibilità di molti nell’aiutarla per alcuni generi alimentari, ma, come lei stessa afferma, non si sente di dover chiedere l’elemosina per tutta la vita. Si è rivolta all’amministrazione comunale affinchè la indirizzasse verso qualcuno in grado di poterla aiutare da un punto di vista lavorativo, ma ad oggi non si riesce a trovare nulla. E’ sicuramente vero che con la crisi che imperversa anche alcuni che avevano un lavoro si sono trovati improvvisamente disoccupati, però la questione veramente urgente da arginare in questo momento è per Maria il pagamento di una bolletta elettrica, già scaduta, che se non pagata al più presto rischia di lasciarla al buio. Non conoscendo a fondo tutto ciò che riguarda concretamente i rapporti fra Maria e gli enti a cui si è rivolta per avere un sostegno, consapevoli che esistono altre famiglie di Santa Croce in condizioni analoghe, ci limitiamo a raccogliere la testimonianza che la stessa ci ha chiesto di poter rilasciare e vi invitiamo a guardare la nostra video-intervista.

Antonella Galuppi

CLICCA PER VEDERE L’INTERVISTA A MARIA LUMINARIO

[youtube]ShqFAHy1kfc[/youtube]

4 Commenti

  1. italiano666

    29 marzo 2013 a 12:11

    Scusate due domande:
    1^) è la prima bolletta che la Signora si fa pagare dal Comune ( da tutti noi?):
    2^) si può conoscere l’ammontare della/e bolletta/e, che dovrei pagare anch’io contribuente? sono convinto che non avete problemi a pubblicare quanto richiesto: infatti con questa crisi sicuramente saranno ballette risibili!
    Spero in una celere ed esaustiva risposta!
    Saluti e Auguri!

    Rispondi

  2. una mamma

    29 marzo 2013 a 21:01

    salve sono una mamma di 2 bambine non e vero che lavoro non ce ne io lavoro in un magazzino e mi permette di portare uno stipendio a casa e non cerco mi paga la luce mi dispiace ma questa cosa non la concepisco e facile piangere

    Rispondi

  3. mauro

    31 marzo 2013 a 21:30

    mi dici qual’e’ questo magazzino dove cercano personale grazie

    Rispondi

  4. paperino

    6 aprile 2013 a 21:21

    ma il marito di questa signora ,dove stà? perchè non va a lavorare? . E!!
    piangere è facile, anche noi abbiamo luce e tutto il resto,da pagare.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Allerta arancione, attivati presidi di Protezione Civile. Ma poi comanda il sole

Facendo seguito alla diramazione di avviso da parte del dipartimento regionale di Protezio…