Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Il CS Kamarina calcio a 5, dopo l’uscita di scena dal primo turno dei play off con la sconfitta rimediata contro la Trinacria Gela, tira le somme di una stagione per certi versi tribolata. La squadra di Peppe Marino, infatti, dopo un’annata costellata di alti e bassi, era riuscita a centrare l’obiettivo degli spareggi per il salto di categoria in serie C1. La società e il tecnico erano rimasti sufficientemente soddisfatti dell’epilogo della regular season, ma la gara persa sabato scorso nello scontro unico contro i gelesi, ha lasciato molto amaro in bocca. Tecnico e dirigenti, infatti, sono rimasti molto delusi dall’atteggiamento remissivo degli uomini di maggior esperienza. Marino, infatti, si era affidato nelle mani dei vari Alessandrà, Di Martino e Licitra che a causa della pesante assenza di Sammito, erano stati preposti a prendere le redini del gioco. La squadra camarinense, invece, fin dai primi minuti di gioco si è dimostrata troppo remissiva, subendo subito il doppio svantaggio. Il trainer camarinense, sentitosi “tradito”, cambiava repentinamente atteggiamento, schierando tutti i giocatori “Juniores” che, nonostante la sconfitta finale per 3-0, tenevano ottimamente il campo. “Se dovessi tornare indietro non farei le stesse scelte – dice Peppe Marino – Sono stato tradito, infatti, da quegli uomini a cui avevo affidato le mie speranze del passaggio del turno. Sono molto deluso, ma allo stesso tempo soddisfatto dei giovani che probabilmente formeranno la base del Kamarina nel prossimo futuro”.

Fabio Fichera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio a 5, il CS Kamarina contro la capolista Ispica: “Loro cazzuti, ma noi…”

Dopo il filotto vincente di inizio stagione, il CS Kamarina attraversa le prime difficoltà…