biancadinavarra
2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

L’Avis di Santa Croce a Firenze: il racconto emozionato del forum di Martina e Flavia

0 190

Ciao, siamo Martina e Flavia e da AVISINE vorremmo raccontare la nostra esperienza che, anche se per due giorni, è stata una grande esperienza. Giorno 23 e 24 marzo con l’AVIS di Santa Croce Camerina siamo state in un forum a Firenze, dove ha partecipato tutta Italia. Da Santa Croce Camerina siamo partite solo noi due. Siamo partite con l’aereo, eravamo emozionatissime, agitate e non so spiegare cos’altro provavamo. Quando siamo arrivate a Firenze eravamo sfinite, abbiamo camminato e camminato e alla fine siamo arrivate all’hotel dove si sarebbe svolto il Forum. Appena arrivate, ci hanno dato una carpetta con una penna, dei foglietti e un cartellino con il proprio nome e ognuno di questi aveva un colore diverso, ogni colore rappresentava un gruppo. Purtroppo io e la mia compagna di viaggio siamo state assegnate a 2 gruppi diversi: all’inizio ero impaurita all’idea di trovarmi sola con altre persone che non conoscevo, ma appena sono entrata in quella stanza mi sono sentita subito a mio agio. Nel mio gruppo c’era una signora che si faceva chiamare Zia Caterina che ha un taxi molto strano, pieno di peluche e disegni che rappresentano le persone da lei aiutate e che le piace ricordare associando ad ognuno un animaletto, e alle quali ha dato il cuore sempre anche quando purtroppo questi non c’erano più. Zia Caterina quando ha detto “Ogni morte a me da’ una vita” ci ha fatto veramente emozionare perché ci ha fatto capire che qualunque cosa succeda, una morte, una malattia, o qualsiasi problema, dobbiamo affrontarlo con forza e senza abbatterci. Zia Caterina ci ha fatto conoscere delle persone con delle malattie difficili e queste persone hanno testimoniato ognuno le proprie esperienze. Devo dire che sono molto sensibile e sono di lacrime facili, ma quando ho sentito questa storia ho pianto come non avevo mai fatto prima. Ero emozionata, arrabbiata e sconvolta. Emozionata perché ero felice che Zia Caterina li aiutava in tutto, arrabbiata perché queste persone per colpa di queste malattie hanno dovuto abbandonare i propri sogni e sconvolta perché non avevo mai sentito delle storie cosi assurde… Invece nel gruppo di Flavia c’era una signora che da malata di miastenia gravis (malattia che colpisce i muscoli) è diventata medico della sua stessa malattia… Questa malattia la colpì all’età di 14 anni e ne guarì totalmente dopo 26 anni. Sentire la sua esperienza è stato molto toccante. Appena finite queste testimonianze ognuno è andato nella propria camera e poi la sera abbiamo cenato e siamo usciti in giro per Firenze con i nuovi amici conosciuti al Forum. La mattina è stata un po’ dura alzarsi, ma sapevamo che stavamo per terminare un forum veramente fantastico e importante ed eravamo carichi di forza. Abbiamo lasciato le camere e siamo scese nella sala congressi, dove ogni gruppo aveva preparato un lavoretto… Ogni gruppo ha presentato il proprio lavoro, è stato davvero emozionante. Finito di presentare i lavori siamo usciti e ci hanno regalato un portachiave e una barretta di cioccolata. Purtroppo era finito tutto e si doveva ritornare a casa… Eravamo emozionatissime all’idea di lasciare Firenze, ma quello che non abbiamo lasciato sono i ricordi e le testimonianze di quelle persone che possiamo chiamare solo eroi. Invitiamo tutti i giovani a donare, perché è veramente importante… E’ bellissimo poter salvare una vita, poter aiutare il prossimo perché ti fa sentire un eroe/ina, ma specialmente se doni puoi veramente gridare al mondo che hai un cuore. Carissimi giovani donate e un giorno riceverete voi un doni. E magari partecipate a questi forum, che sono una cosa fantastica e importantissima perché ti fanno capire veramente il valore della vita e ti fanno crescere… Bacioni… Le due AVISINE…

MARTINA E FLAVIA

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.