Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Tolto il lucchetto alla bambinopoli di piazza degli Studi. Bambini e famiglie si sono subito ripresi il loro spazio e hanno approfittato del clima particolarmente mite di questi giorni per passare del tempo nell’area ludica attrezzata di giochi e panchine. La battaglia del movimento politico “Noi ci crediamo”, al fianco di esponenti del panorama politico e cittadino locale, ha fatto centro. Domenica pomeriggio anche una manifestazione pacifica davanti ai cancelli chiusi per levare un coro che spronasse le autorità locali a sbloccare le cose. “Quando la città tutta si unisce si ottengono risultati – commenta Giovanni Barone, leader del movimento politico promotore dell’iniziativa – Quello della bambinopoli riaperta è un esempio di buona politica. Forze politiche di opposizione hanno, democraticamente, manifestato una necessità che è stata recepita dalla Amministrazione. Il movimento politico “Noi ci crediamo” non si ferma e vigilerà affinché l’apertura sia permanente e non di facciata. Ci aspettiamo anche che altri parchi comunali vengano presto ripulite da ogni genere di rifiuti che rendono indecorosa una città che si affaccia sul panorama turistico e culturale nazionale”.

Fonte: La Sicilia

Un Commento

  1. domenico

    17 maggio 2013 a 00:41

    Articolo molto interessante

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Morte Habib, la vicinananza del circolo #chiAmasantacroce: “Grande dolore”

Si lascia la Patria per dare un futuro migliore ai figli non per perdere la vita. Ennesima…