Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Pulizia e decoro. Ma anche un progetto organico per rendere più accogliente il borgo di Punta Secca. I luoghi della fiction del commissario Montalbano sono in totale abbandono con la spiaggia inghiottita dall’erosione del mare e la caserma, oramai un ricettacolo di rifiuti, che continuia a sollevare un vespaio di polemiche. “Sembra davvero strano – spiega Claudio De Notis, turista – visitare i luoghi della fiction in un contesto generale poco edificante. La spiaggia non si presemta nelle migliori condizioni e il borgo di Punta Secca ci è sembrato sporco e poco curato”. Manca l’accoglienza turistica con uno sportello informativo multilingue. “Le immagini trasmesse in tv sono molte belle – aggiunge Martina Tomaselli, turista  –  ma la realtà ci è sembrata diversa. Il nostro auspicio che si possa utilizzare questo meraviglioso posto per fare una vera e propria politica turistica”. Il segretario cittadino del movimento “Tutti x Santa Croce” non le manda di certo a dire. “L’amministrazione è totalmente assente anche sui piccoli interventi vedi la pulizia e il decoro che dovrebbe essere fatto dagli uffici – incalza Piero Mandarà -. Punta Secca è il fiore all’occhiello del nostro territorio ed è tenuta in condizioni disatrose. Manca un progetto organico a medio e a lungo termine. Il ritornello di sempre che non ci sono soldi in cassa, ma questo ai turisti e ai vacanzieri interessa ben poco. La verità, semmai, è un’altra. L’amministrazione Iurato è stata incapace di reperire risorse e progetti per il nostro territorio”. Mandarà parla della manutenzione del centro urbano con  la fontana di piazza del mercato vecchio. “La fontana, infatti, è spenta e non funzionante da diverso tempo – dice ancora Piero Mandarà – ma nessuno ha mai fornito spiegazioni. Anche nel cuore della città, l’amministrazione non riesce a dimostrare un po’ di cura nell’arredo urbano e un minimo di efficienza. Mi sono chiesto come mai e mi sono dato una riposta: a Santa Croce siamo più inclini alla distruzione e alla cattiva gestione che non alla manutenzione”. L’assessore alle manutenzioni. Rosario Pluchino, aggiunge. “Stiamo lavorando su più fronti – replica l’amministratore – nell’immediata con la gara d’appalto per il servizio di salvataggio a mare con tre torrette sul litorale. Nostra intenzione è di acquistare un mezzo pulisci spiaggia per rendere accogliente tutto il litorale”. Sul servizio di raccolta dei rifiuti a Punta Secca l’assessore assicura che “tutti i cassonetti verranno tolti dal centro di Punta Secca e spostati altrove. L’idea è di realizzare una o più isole ecologiche”.

Fonte: Il Giornale di Sicilia

Un Commento

  1. cittadino

    24 aprile 2013 a 21:32

    ma perchè dopo dieci anni di amministrazione Schembari la colpa ricade sempre sul’attuale sindaco?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

L’annuncio del sindaco: “Sabato 30 settembre la Notte Bianca a S.Croce”

Santa Croce Camerina si appresta a vivere la prima Notte Bianca della sua storia: sabato d…