Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Il consigliere comunale Giovanni Puglisi, lunedì mattina, ha presentato due mozioni: la prima relativa alla nomina da parte del sindaco Franca Iurato, di due consulenti, uno per le ‘problematiche agricole’ e l’altro per la ‘gestione aziendale’. “Fermo restando che l’incarico è stato assegnato a titolo gratuito e nel rispetto delle leggi vigenti – scrive Puglisi -, considerando che le consulenze debbano tuttavia avere un ambito di merito e di tempo ben circoscritto ed operare nell’assoluto rispetto della privacy e dei dipendenti e della cittadinanza; ritenuto che in entrambi i casi le nomine appaiono una forte riconsiderazione in difetto delle risorse di cui l’Amministrazione dispone(leggasi Assessore all’Agricoltura e Dirigente capo dei servizi comunali, che, dovrebbero e potrebbero affrontare egregiamente le problematiche delegate ai consulenti), invita il consiglio comunale a deliberare: 1) Invitare il sindaco a riferire in Consiglio per quali ambiti ed entro quale termine di tempo i consulenti dovranno fornire le loro consulenze; 2) Invitare il sindaco a revocare gli incarichi ai consulenti; l’opinione pubblica percepisce queste nomine esclusivamente come contentino politico a frange partitiche non in sintonia con l’andamento amministrativo. In caso contrario si invita il sindaco a dimettersi e lasciare che sia il popolo sovrano a scegliere con nuove elezioni i “consulenti” che vuole come amministratori”.

La seconda mozione, invece, è relativa alla discarica adiacente i capannoni degli automezzi comunali. “Nell’interrogazione trattata nella seduta del 24/4/2013 – scrive Puglisi -, l’assessore all’igiene pubblica aveva rassicurato l’interrogante che si sarebbe adoperato per rimuovere l’inconveniente lamentato, atteso che a distanza di pochissimi giorni dopo che il sito era stato ripulito veniva di nuovo ricolmato degli stessi tipi di rifiuti anche speciali (pneumatici di automezzi in quantità considerevole) smentendo di fatto l’assessore; ritenuto che l’area anzidetta non abbia i requisiti e i nulla osta per essere utilizzata all’uopo, appare legittimo richiedere che gli atti amministrativi autorizzativi siano messi a disposizione del sottoscritto e dell’intero Consiglio per farne adeguato esame e prenderne eventuale coscienza. Si richiedono le dimissioni dell’assessore Pluchino, perché non sa mantenere gli impegni assunti di fronte ai cittadini. Si chiede al sindaco, nel caso di una mancanza di sensibilità dell’assessore a dimettersi, di revocarne la delega. Si chiede al sindaco di riferire in aula con supporto degli atti amministrativi in possesso del Comune circa l’organo che abbia individuato quell’area per accumularvi quei rifiuti e quale Ente ha rilasciato le autorizzazioni di legge per fare di quel sito una discarica. Si chiedono altresì le dimissioni del sindaco qualora manchi ogni preventiva autorizzazione e si continui a fare uso abusivo allo scopo suddetto dell’area descritta. Il sottoscritto Giovanni Puglisi, chiede al sig. Presidente del Consiglio di inserire le presenti mozioni nell’ordine del giorno della prossima seduta del Consiglio Comunale”.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

S.Croce: arrestata coppia di spacciatori, sequestrato mezzo chilo di droga

Ancora un’operazione antidroga dei Carabinieri della Compagnia di Ragusa, che hanno esegui…