Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Vasta operazione dei carabinieri del Comando provinciale di Ragusa contro il traffico di armi e droga nel territorio provinciale che ha portato all’arresto di otto persone tra cui molti pregiudicati. Dalle prime notizie diffuse si tratta della continuazione dell’operazione “Fil rouge” 2 che segue quella del 19 novembre 2012 con 35 indagati. Gli arresti sono stati eseguiti su ordine della Direzione distrettuale antimafia (Dda) di Catania, per associazione a delinquere finalizzata al traffico di armi clandestine, cocaina, hashish ed eroina, e alla ricettazione. Sono stati arrestati Giuseppe Antonio Spampinato, 41 anni, incensurato, nato a Catania e domiciliato a Vittoria, inteso l’avvocato in quanto praticante presso uno studio di Catania. Secondo l’accusa è il promotore dell’organizzazione malavitosa dedita al traffico di armi e droga. Gli altri sono Younes Mnasser, 31 anni, pregiudicato di Vittoria; Gley Bani, 34 ani, incensurato, di Ragusa; Alfredo Sortino, 26 anni, pregiudicato, di Vittoria, per droga, ai domiciliari; Fethi Jelassi, 45 anni, Comiso, pregiudicato; Luca Gravina, 36 anni, di Vittoria, già in carcere per armi; Ranzi Loussaief, 29 anni, di Castelvetrano, pregiudicato; Giovanni Vespertino, 41 anni, pregiudicato, di Scoglitti, ai domiciliari. L’operazione “Fil rouge” è stata resa possibile grazie alle dichiarazioni di tre pentiti di Cosa nostra e della Stidda e ha consentito di smantellare una ramificata rete di trafficanti siciliani e di origine nordafricana, suddivisa in quattro gruppi criminali autonomi operanti in diversi ambiti territoriali della Sicilia.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

S.Croce: arrestata coppia di spacciatori, sequestrato mezzo chilo di droga

Ancora un’operazione antidroga dei Carabinieri della Compagnia di Ragusa, che hanno esegui…