Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Un’importantissima scoperta, di immenso valore storico-archeologico, è stata fatta nelle campagne di Santa Croce Camerina. In un terreno sito a cavallo fra le contrade Pezza-Canistanco, chiamate ‘ciusi i furchi’ perché in passato vi si svolgevano le esecuzioni capitali tramite impiccagione, è stata rilevata la presenza di numerosi  reperti archeologici, si parla probabilmente anche di antiche tombe. La scoperta eccezionale è avvenuta durante un rilevamento effettuato prima dell’esecuzione di lavori di costruzione in quanto trattasi di area appartenente a privati. Proprio durante i rilevamenti in questione il terreno ha messo in luce i suoi tesori. La Sovrintendenza ai Beni Culturali ha immediatamente posto l’intera zona sotto il proprio vincolo e lo stesso primo cittadino di Santa Croce, Franca Iurato, ha fatto visita al sito. Restiamo in attesa di potervi offrire ulteriori approfondimenti.

Antonella Galuppi

2 Commenti

  1. Diego

    24 maggio 2013 a 19:17

    Spettacolare……!
    Ma come mai non è stato trovato nulla quando hanno scavato la viaFleming e la circonvallazione?

    Rispondi

    • Riccardo

      25 maggio 2013 a 10:41

      Dipende se non hanno trovato o non hanno voluto trovare!

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Il progetto di Avis e Mov. Animalista: “Donare due volte: una casa e una vita”

In occasione del Natale solidale 2017, l’Avis di Santa Croce Camerina e il Movimento…