Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Dopo la richiesta del Comitato spontaneo “NO SCHINUS TEREBINTHIFOLIUS”, fatta pervenire al Comune di Santa Croce per chiedere ufficialmente la possibilità di indire una pubblica assemblea, e considerato che fino ad oggi non è pervenuta alcuna risposta dall’amministrazione comunale, ci è pervenuta da parte del comitato presieduto da Silvio Rizzo la seguente nota:
“Come comitato chiediamo a forte voce, che si prenda atto che c’è una parte considerevole di cittadini che aspettano di sapere e di conoscere la scelta di questa amministrazione e come ci si è arrivati: relazione tecnica, non del vivaista o del giardiniere di turno, ma dei tecnici abilitati a poter stabilire se quell’albero è veramente compatibile ma sopratutto adatto come arredo per una pubblica piazza. E considerato il fatto che non abbiamo ancora avuto risposta immediata… Il comitato ha deciso di riunirsi nuovamente lunedì alla ore 20:00 per ritornare a discutere sulla questione e prendere opportuni provvedimenti”. La questione non finisce qui e nelle prossime settimane ci saranno novità e prese di posizione rilevanti.

Redazione

Un Commento

  1. Cirino pomicino

    26 maggio 2013 a 00:13

    … Parte considerevole di cittadini…boh Il comitato ha deciso di riunirsi nuovamente. Ma chi sempre voi tre?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

E’ rinata la Fanfara dei Bersaglieri: primo obiettivo il raduno a San Donà di Piave

Una delle più significative ed esaltanti fra le tradizioni nate e cresciute con la storia …