Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Non chiede la luna, ma solo un posto di lavoro per poter vivere dignitosamente. Lui e la sua famiglia. Possibile che non si riesca a soddisfare questo desiderio? Stamane Giovanni Gurrieri 49 anni, nativo di Santa Croce Camerina, ha deciso di fare un gesto eclatante incatenandosi davanti al palazzo municipale. Un gesto che possa attirare l’attenzione dei media e che magari contribuisca a risolvere i problemi. “Chiedo un lavoro che mi pemetta di affrontare la quotidianità, sono un bravo pizzaiolo, lavoro che ho fatto per anni ma qualsiasi cosa va bene purchè riesca ad avere una vita socialmente decorosa, ho 6 bollette Enel da pagare e neanche un tozzo di pane per mangiare”, queste sono le prime dichiarazioni rese da Gurrieri. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Franca Iurato ha aiutato e continua a sostenere la famiglia Gurrieri e si è subito attivata per cercare delle soluzioni. Noi di Santa Croce Web stiamo seguendo la vicenda e vi terremo informati nelle prossime ore.

Redazione

Un Commento

  1. GA.A

    13 giugno 2013 a 13:22

    Art.3 “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. E’ compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese”. Penso che il sign.Gurrieri abbia sbagliato articolo, se si riferisce al lavoro..l’articolo giusto è l’art.4: “La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funziona che concorra al progresso materiale o spirituale della società” Ma sia chiaro che lo stato non ha l’obbligo di garantire lavoro a tutti, quindi, non mettete in ballo gl’articoli della costituzione se non sapete il senso totale di quell’articolo.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Consiglio comunale: approvati il nuovo regolamento e l’adesione alla C.U.C.

E’ stato approvato all’unanimità – dopo tante chiacchiere, una strenua battaglia verbale e…