Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Un bidello di 69 anni ha sparato stamane verso le 11 a un’insegnante di religione a Vittoria. La donna è morta dopo il ricovero in ospedale, mentre l’uomo, Salvatore Lo Presti di 69 anni, è stato arrestato dalla polizia. La vittima, Giovanna Nobile, aveva invece 53 anni. Tutto è avvenuto nella scuola media del sesto circolo, la Pappalardo. Lo Presti ha sparato con una pistola legalmente detenuta. Secondo le prime ricostruzioni, all’origine dell’aggressione potrebbe esserci una storia passionale: lui le avrebbe sparato perché lei lo rifiutava. I due si trovavano nella scuola perché, anche se le lezioni sono terminate, proseguono le attività per la preparazione di scrutini ed esami. La scuola dove c’è stata l’aggressione è un circolo comprensivo e la sparatoria è avvenuta durante una riunione del corpo docenti. Lo Presti, che sarebbe andato in pensione alla fine del mese, ha esploso 3-4 colpi di pistola contro la donna, poi è uscito dalla scuola, tra scene di panico dei presenti, ed è stato fermato poco dopo dalla polizia. La donna dopo circa 2 ore è deceduta in ospedale.

Redazione

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Travolto dalla fresatrice: muore un tunisino di 59 anni alle porte di S.Croce

Un tunisino classe ’58 è morto oggi pomeriggio, alle porte di Santa Croce Camerina, in seg…