Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Un silenzio incantevole abbraccia la piazza di Punta Secca, mentre un flusso pacato e costante di turisti si fa fotografare con alle spalle la casa di Montalbano. Il mare sta per mettersi nel sacco delle nuvole che costeggiano l’orizzonte. Tutto appare anche troppo bello per essere vero. Ma, per fortuna, lo è. A scuotere l’incanto sono le polemiche che vedono coinvolti i commercianti della zona e l’amministrazione comunale di Santa Croce, rea di avere stabilito l’attivazione nelle vie centrali una zona a traffico limitato. “Da quando è stata attivata la zona a traffico limitato – racconta Cesare Orlandi, un turista che viene da Mantova e che sta trascorrendo da queste parti alcuni giorni di ferie – ha ritrovato il relax, il silenzio, la pace e la possibilità di passeggiare. Ho trovato, insomma, tutto quello che cercavo. Ho realizzato il mio obiettivo da turista”. Cesare Orlandi è solo una delle voci tra le tante che salutano come positiva la scelta dell’amministrazione comunale di Santa Croce Camerina di limitare il traffico delle automobili lungo la strada adiacente il mare che conduce verso la piazza del faro. “Io – prosegue Orlandi – vengo qui dal 1997, cioè da prima che questo borgo conoscesse la celebrità legata alla serie televisiva del commissario Montalbano. L’idea di creare un’isola pedonale è del tutto positiva perché rende più vivibile questo luogo. Ai commercianti che si lamentano, dico che questa soluzione potrebbe rendere molto anche a loro in termini economici. Basta attrezzarsi e rendere le attività commerciali più attrattive e più belle”. I giorni in cui il traffico non ha subito limitazioni restano da dimenticare. “Un gran rumore – sottolinea il turista – ed aria irrespirabile fino a tarda notte. Tutto il contrario, insomma, di ciò che dovrebbe caratterizzare un luogo magico come è Punta Secca”. “In realtà – aggiunge Massimo Trovato, residente da decenni a Punta Secca nei mesi estivi – per quanto mi risulta, tutti i residenti di questa frazione sono a favore della zona a traffico limitato. Capiamo le preoccupazioni dei ristoratori e di alcuni gestori di bar, ma se Punta Secca diventa più accogliente, ne verrà un fortissimo beneficio anche a loro. Non è possibile pensare di attirare i clienti solo facendoli parcheggiare davanti alla porta. Siamo certi che i pochi che si sono opposti alla zona a traffico limitato avranno le capacità per attirare i loro clienti in altro modo. Gli effetti negativi, d’altro canto, sono evidenti a tutti. Rumore, smog e fastidi correlati. Sono tante le famiglie, ad esempio, che sognano di far passeggiare i propri bambini in santa pace e in tutta sicurezza. Lo stesso vale per gli anziani”. Ed è proprio da un gruppo di anziani, che ascolta le nostre conversazioni in corso, che emerge un punto di vista definitivo. “Veniamo da Bruxelles – spiegano – dove siamo emigrati tanti anni addietro e dove tuttora viviamo. Dal nostro punto di vista è inconcepibile che si voglia per forza entrare con le macchine fino a dentro casa o quasi all’interno di un bar. La zona a traffico limitato è una ottima e civile soluzione”.

Fonte: La Sicilia

Un Commento

  1. Amico dei commercianti

    7 luglio 2013 a 18:05

    Caro Tu… per poter passeggiare nelle ore in cui la Piazza restasse aperta , hai una Piazza a tua disposizione e un lungo mare pedonale dove tu e i tuoi promotori avete tutto il tempo possibile per far divertire i vostri bimbi, poi nelle ore pomeridiane si passerebbe nella piazza principale, ma io sfido un genitore intelligente afar passeggiare il proprio bimbo alle 14 in pieno sole…..da idioti….poi non sono pochi chi si oppongo, tu citi gli Alabiso in sottointeso? Parla all’edicolante, al Tabacchi, al bar di montalbano, al rosengarten , alla piccola oasi, anche a Sciacchitano e alla panineria, mi sembra che siano quasimtutti, eccetto chi non vuol mettersi contro per altri motivi…..devi vedere anche quelli….purtroppo e speriamo che magari un giorno le cose cambiano e chissa’ quante ne cambieranno……,, ti da fastidio anche ilrumore delle bici…….ti conosciamo bene , eri sempre in fibrillazione…motorini niente, musica niente, maccHine niente, ma le bici ti piacciono? E vabbe’ la ruota gira, tiempu e maluttiempu nunnaddura tuttu u tiempu….CIAO AMICONE !!! ?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Allerta arancione, attivati presidi di Protezione Civile. Ma poi comanda il sole

Facendo seguito alla diramazione di avviso da parte del dipartimento regionale di Protezio…