Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

In estate, a causa del traffico in aumento, la sicurezza stradale è necessaria per scongiurare il più possibile incidenti, a volte gravissimi. Anche se le nostre strade non brillano di certo per qualità, degli accorgimenti potrebbero evitare conseguenze peggiori. Segnaliamo, in tal senso, quello che molti automobilisti hanno già constatato: la strada comunale 35, la battutissima Santa Croce-Punta Secca, manca quasi del tutto di segnaletica orizzontale sull’asfalto, le classiche strisce bianche continue o discontinue. Chi da Santa Croce procede verso Punta Secca si è di certo accorto che fino all’incrocio della Madonnina, essendoci l’illuminazione dei lampioni, è possibile percorrere la strada senza troppi patemi anche a tarda sera; invece, andando oltre, non è più così. La notte il percorso è buio e difficoltoso a causa di curve molto impegnative. Il problema sorge incrociando frontalmente altri veicoli, quando non è possibile utilizzare gli abbaglianti: non essendoci traccia di segnalazioni sull’asfalto che delimitano la carreggiata, mantenere la traiettoria giusta è un’impresa. La cartellonistica stradale, che indica di tenere una velocità moderata, e anche il buon senso degli automobilisti è fondamentale, però il ripristino della segnaletica sull’asfalto, oltre ad essere obbligatoria per legge (art.40 Cod. Str.), non guasterebbe…

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Un tesoro riappare dall’antichità: le ruspe ripuliscono la fontana San Martino

Da oggi, grazie al lavoro infaticabile e volontario dell’associazione Arcana e della ditta…