Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Una cassa da morto, molto bene in vista, nel giardino di casa di un’abitazione nel territorio di Santa Croce Camerina, lungo una strada provinciale, appena fuori dal centro abitato. L’oggetto funebre, che si trovava ben posizionato su due blocchetti di calcestruzzo in modo che tutti potessero vederlo, ha però allarmato passanti e vicini di casa che hanno chiamato i carabinieri della compagnia di Ragusa che hanno avviato le indagini del caso. Sembrava un avvertimento rivolto agli stessi vicini, ma il proprietario dell’abitazione (e della stessa bara), un pensionato di Santa Croce, ha riferito ai militari che sebbene potesse sembrare un avvertimento, si trattava in effetti di un monito nei confronti dei malintenzionati: “Se entrate finite dentro la bara”. Le indagini dovranno verificare se la cassa da morto sia anche un possibile frutto di provento illecito, ma niente fino a questo momento farebbe pensare gli inquirenti a qualcosa del genere. Il pensionato è stato ovviamente invitato a riporre la cassa da morto in un posto meno in vista.

Fonte: La Sicilia

11 Commenti

  1. incredula

    28 luglio 2013 a 22:17

    Senza parole…! Ormai con il forte caldo ,molti anziani stanno andando in tilt !! Vicino a casa mia ,una persona anziana , si è fissata che tutti quelli del vicinato ce l’abbiano con lei ,e soffre di manie di perseguzione ., è arrivata ad appendere alla porta ,di tutto e di piu’ ,! la grattugia ,corna , fiocchi rossi e blu , ferro di cavallo , sacco di sale e tante scope messe ben in vista ,ed oltre a fare questo , quando qualcuno posteggia davanti casa sua , esce fuori e si mette a mandare maledizioni di morte e disgrazia al povero malcapitato,…! Il colmo è che ha minacciato anche di dare fuoco alle macchine , e nessuno fa’ niente …!! Mah ..non sappiamo se ridere o piangere !!

    Rispondi

    • Un vicino

      29 luglio 2013 a 12:40

      Tranquilla, il marito era peggio (pace all’anima sua), i iastimi e i riti magici non servono a niente, a parte a rendersi ridicoli. 😉

      Rispondi

  2. giovanni pancari

    30 luglio 2013 a 13:18

    per quale articolo di legge è stata fatta rimuovere la cassa “esposta” in proprietà privata????????????

    Rispondi

  3. piccione serafino

    31 luglio 2013 a 15:00

    mi rivolgo al vicino che esclama(TRANQUILLA IL MARITO ERA PEGGIO DI LEI ) egregio SIGNORE il marito da lei citato le posso assicurare che e stato una brava persona forse sara’statotroppo vivace nelle discussioni ma era di cuore buono non avrebbe fatto male a una mosca…..forse l’unica colpa e stata quella di pensarla all’antica…ma si ricordi che lei e molto peggio di lui .pensarla all,antica non significa ..essere cattivi invece sparlare una persona che in vita e stata molto meglio di lei..significa..essere cattivi caro signore si ricordi che la morte va rispettata…e…quella persona rispettava anche lei .mentre lei la sta oltraggiando….SI DEVE VERGOGNARE…..

    Rispondi

    • Un vicino

      1 agosto 2013 a 11:25

      Caro sig. Piccione la vedo un tantino alterato, il signore in questione: (sempre pace all’anima sua) lei lo conosceva come lo conoscevamo tutti, ne più ne meno, ma c’è una persona in specifico che raccontava o racconta di lui fuoco e fiamme, ed è sua moglie, ha capito sig. Piccione, sua moglie, io non ho la presunzione di conoscerlo meglio della moglie, ma vedo che lei sig. Piccione, ha le presunzione di conoscerlo meglio della moglie. Le auguro una buona giornata.

      Rispondi

  4. piccione serafino

    31 luglio 2013 a 15:08

    PENSO che le casse da morto possonostare in una proprieta’privata ma non possono essere esposte al pubblico

    Rispondi

    • piccione serafino

      2 agosto 2013 a 14:31

      caro sigror ANONIMO CHE poi mi piacerebbe conoscerlo le posso assicurare che non sono alterato come pensa lei….guardi se le puo’ interessare ho la presunzione( come dice lei) di conoscere la persona in questione meglio di lei e della stessa moglie che voi(purtroppo)conoscete tutti…comunque sigror ANONIMO io sono quel tipico SANTACROCESE (e me ne vanto ringraziando chi mi ha inculcato una buona educazione)abbituato a rispettare le persone senza MAI mortificarli ….purtroppo non vedo in lei queste qualita’. non si offeda le auguro una buona giornata eun felice wichend spero che riusciamo a chiudere la discussione nel rispetto della persona che ormai non c’è piu’.

      Rispondi

  5. liliana

    2 agosto 2013 a 14:49

    Mi rivolgo al sig.vicino …guardi che il marito della signora del vicinato ,era e sara’ ricordato da me come una persona buona e saggia …, con i suoi pregi e difetti , come li abbiamo tutti .., quindi non vedo questo accanimento alla sua memoria .!! Mi ricordo ,nei 14 anni che sto’ in quel vicinato , che LUI , non ha mai fatto o detto qualcosa contro nessuno …, anzi , rimproverava a sua moglie ,quando lei sparlava o faceva qualcosa contro qualcuno .., LUI non era cattivo .., e mi è dispiaciuto davvero tanto ,leggere queste diffamazioni gratuite ,verso una persona che non c ‘è piu’ !! E poi…..chi siamo noi , x giudicare gli altri…?

    Rispondi

  6. davide catania

    2 agosto 2013 a 16:28

    Mi presento sono Davide Catania, risiedo a Santa Croce da diversi anni, certe volte resto incredulo dei commenti che leggo,a Santa Croce mi trovo bene,ma a quanto pare la gente residente in questo comune non fa altro che’ farsi i fatti degli altri’ e non rispetta il prossimo.E’ vero che tutto il mondo è paese ma a santa croce alcuni, x non dire la maggior parte della gente, si diverte a sparlare e a dare dei giudizi sulle persone senza nemmeno conoscerle;quindi do’ pienamente ragione al [email protected] Piccione Serafino… Comunque, caro vicino, si faccia i fatti suoi e non critichi le persone che x lei possono essere solo conoscenti( a modo suo),ma x gli altri sono cari e vanno rispettati… per non parlare poi del fatto che queste due persone delle quali ha parlato male,sono delle brave persone..buona giornata!

    Rispondi

  7. davide catania

    2 agosto 2013 a 16:37

    Non riuscite nemmeno a presentarvi quanto fate delle critiche, mi riferisco al vicino e alla signora incredula; RIDICOLIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

  8. chiara

    5 agosto 2013 a 23:42

    Prima di parlare domandati se cio che dirai corrisponde a verità,se non provoca male a qualcuno,se è utile,ed infine se vale la pena turbare il silenzio x cio che vuoi dire,,,(buddha)
    Caro anonimo a volte è meglio tacere che parlare…e togliere ogni dubbio…
    la invito a riflettere su qst e soprattutto a nn infangare il nome di mio nonno…una persona SPECIALE umile e dignitosa…che vergogna!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Allerta arancione, attivati presidi di Protezione Civile. Ma poi comanda il sole

Facendo seguito alla diramazione di avviso da parte del dipartimento regionale di Protezio…