Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Sedici studenti della facoltà di Lettere, indirizzo conservazione Beni Culturali, dell’Università degli Studi di Catania, coordinati dalla Soprintendente per i BB.CC.AA di Ragusa, Rosalba Panvini, stanno svolgendo un’attività di tirocinio a Ragusa per migliorare le loro conoscenze sui materiali antichi di varie epoche, sulle tecniche di discernimento, conservazione e catalogazione dei reperti, nonché per potenziare le loro competenze nel campo del rilievo e dell’analisi dei monumenti antichi. Oltre che dalla  Soprintendente, i giovani studenti saranno seguiti nel loro percorso formativo da Carmelo Criscione e Saverio Scerra (archeologo) dell’U.O. VIII per i Beni Archeologici, nonché da altri archeologi della Soprintendenza, da Salvina Fiorilla, specialista di medioevo, e Laura Carracchia, esperta di catalogazione. Il tirocinio prevede la suddivisione in due gruppi: il primo gruppo ha iniziato il 22 luglio e terminerà il 1° agosto, mentre il secondo gruppo inizierà il 2 agosto e terminerà il 13 agosto. Tale collaborazione è stata resa possibile grazie ad una convenzione con l’Ateneo catanese al fine di instaurare e mantenere un rapporto sinergico di collaborazione per la realizzazione di progetti comuni. Gli studenti coinvolti sono: Agata Calabrese, Barbara Cavallaro, Antonio Caruso, Maria Coniglione, Liliana Maravigna, Salvo Passanisi, Melissa Privitera, Cecilia Chisari, Federica Faro, Flavio Ferlito, Jessica Frischetti, Giuliana Garagozzo, Chiara Giuffrida, Federico Lanza e Michelangelo Messina.

Antonella Galuppi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Scuola verde e solidale: due alberi di carrubo e una stele per i donatori Avis

In occasione della festa dell’albero, il 21 novembre, presso Piazza degli Studi a Sa…