biancadinavarra
2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

P.Secca, revocata dopo 4 giorni la sosta temporanea nel centro storico: ragioni tutte da scoprire

6 199

Da alcuni giorni erano state istituite delle zone regolamentate dalla sosta oraria (30 minuti) valide tutti i giorni dalle ore 07.00 alle ore 18.00 all’interno della zona a traffico limitato di Punta Secca (via Po, via P.Nenni, via Madonna SS. di Portosalvo e piazza Concordia). Tale provvedimento era stato dettato dalla necessità di agevolare gli avventori degli esercizi commerciali ubicati nelle zone interessate dell’isola pedonale e di migliorare la viabilità e la sicurezza in parte del concentrico, venendo incontro, almeno in parte, alle richieste dei commercianti che ne avevano richiesto l’applicazione. Come si evince dall’avviso emesso dalla amministrazione comunale del 6 agosto 2013, era era stato trovato un compromesso tra l’amministrazione comunale e i commercianti che sin dall’inizio non avevano digerito le misure di isola pedonale e ztl. A distanza di soli 4 giorni dall’ordinanza sindacale, pare che il provvedimento sia stato revocato senza chiare ragioni. Sono state rimosse tutte le segnaletiche relative alla zona disco orario 30 minuti acquistate da poco (costo per la comunità 413 euro provvedimento n. 778 del 24/07/2013). Una  retromarcia del genere può essere giustificata solo da sopravvenuti gravi motivi di sicurezza stradale o di ordine pubblico. “Ma – riferisce un commerciante della zona – non vogliamo pensare che il passo indietro sia stato dettato da alcuni cittadini residenti, che non avendo più la possibilità di posteggiare la propria auto davanti alla propria abitazione, hanno fatto modificare il provvedimento esecutivo. Ancora una volta a farne le spese sono stati i commercianti, che forse non riescono ad avere un potere contrattuale e o un peso adeguato per rappresentare le loro richieste con l’attuale amministrazione”.

(nelle foto alcuni pali coi cartelli prima e i pali senza cartelli dopo)

Redazione

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
6 Commenti
  1. Fabio dice

    Mi sa che avete azzeccato la risposta, la maggior parte si sono venuti a lamentare al BAR….giustamente questa cosa giovava in parte a noi e quindi per colpirci come al solito…..ecco la risposta, ti ringrazio di cuore cara FRANCA nonchè SINDACO e Comandante dei Vigili Urbani, penso che una relazione sull’accaduto la dovreste avere no ? ci saranno i motivi giusto ? io li conosco e non posso elencarli ma mi è bastato vedere oggi al bar chi se la rideva sotto naso ……dicendomi T’ammuccasti a sosta ri trenta minuti…grazie di cuore hai proprio polso Caro Sindaco , polso si ma attaccati che fila.

  2. Giuseppe dice

    Ma io durante l’intervento del Sindaco sul palco per la manifestazione SANTA CROCE E’ DI MODA, ho sentito dire che stavano istituendo questa sosta a orario per gli avventori e dare un po’ di spiraglio ai commercianti , il Sindaco ne era fiera, ma si possono buttare i soldi in questo modo ? come si giustificano cosa è successo?

  3. Roberto Formaggio dice

    Il provvedimento per come attuato, mi aveva dato la possibilita ogni mattina di prendere caffe e sigarette, prima di andare a lavoro, senza dover lasciare l’auto chissa dove… mi ero illuso! Se le motivazioni fossero quelle paventate dai ben informati, un solo aggettivo può rendere l’idea su questa amministrazione pilotata da pochi “viddani rinnovati” che non possono vivere senza l’auto davanti la porta… RIDICOLI!

    1. Giuseppe dice

      Secondo lei sig. formaggio, questa amministrazione è pilotata da pochi “viddani rinnovati” che non possono vivere senza l’auto davanti alla porta…
      Mentre lei sig. formaggio che non può fare due passi a piedi per prendere caffè e sigarette, che cos’è? A Ragusa li chiamiamo “Cula pigghiati” RIDICOLO!

      1. Roberto Formaggio dice

        Caro sig. Giuseppe, mi dispiace deluderla, ma non appartengo alla categoria da lei citata che dimostra di conoscere bene (la volgarità è uno dei caratteri distintivi!), in quanto residente a S. Croce ormai da oltre 20 anni… Per il caffè e le sigarette a Punta Secca, non credo sia il caso di far suonare la sveglia mezz’ora prima per assecondare le sue voglie mai appagate di apparente nobiltà! Lungo la strada per sampieri (luogo di lavoro) la fermata al bar Ferrera di casuzze rappresenta una comodità come prima poteva esserlo il passaggio all’ombra del faro. Evidentemente lei di quei problemi non avrà il minimo sentore collocandosi perfettamente tra i “figli di papà” (gli stessi cui mi riferivo nel precedente commento) il cui unico pensiero è quello di “inculacciarsi” sotto l’ombrellone fino al 30 settembre! Complimenti, infine, per la personalità ed il carisma con cui si espone in maniera trasparente trincerandosi dietro la viltà dell’anonimato! Cordialità.

  4. Del Nord dice

    Credo che sia sotto gli occhi di tutti che il borgo sia stato cucito su misura per i Baroni delle due piazze….ma viene da chiedersi: cosa si viene a fare a P.Secca…ovvero “a sicca chi ci scinnu a fari”….non c’e parcheggio, non ci sono negozi,nemmeno un mercatino di piazza serale o pomeridiano un paio di volte a settimana,al mese, che attiri insomma per la tipicità della cosa con un corollario di prodotti tipici e non,(ovviamente no vu cumprà e robe simili) non c’è neanche un bancomat anche temporaneo,una farmacia o una guardia medica,non c’è COLORE insomma….solo bei VASI di terracotta..ed é la comunità specialmente dei giovani che migra verso altri lidi.Signor Sindaco non é che le ho dato un’idea per la prossima estate, forse sì….Signor Sindaco per la sua poltrona ottenuta per la maggior parte da voti di protesta, cavalchi bene le onde di Montalbano e dell’aeroporto che non durano a lungo…P.S. si circondi anche di un codazzo serio che le mej

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.