Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

La villa comunale di Santa Croce giace abbandonata. Con una nota giunta in redazione, il presidente provinciale di Fare Ambiente Salvatore Mandarà punta i riflettori sull’operato dell’Amministrazione in fatto di tematiche ambientali: “Nell’ultimo mese l’attenzione dell’amministrazione Iurato è stata dedicata alle borgate, oggetto di troppi impegni per i disservizi che da sempre sono stati fonte di polemiche. Fare Ambiente, da sempre ha offerto la propria collaborazione ed esperienza, ma le spiccati doti di competenza degli assessori che si sono avvicendati negli ultimi anni e la convinzione che di aree verdi e di parchi pubblici a Santa Croce ve ne sono in abbondanza, hanno decisamente contribuito a respingere ogni forma di iniziativa – scrive Mandarà -. Aspettiamo senza fretta e presunzione alcuna che l’attuale assessore ci convochi per poter discutere delle scelte già operate per la piantumazione degli alberi in piazza e per lo stato di abbandono della nuova villa comunale, già realizzata con i fondi acquisiti dalle compensazioni per le autorizzazioni degli impianti fotovoltaici, e del terreno adiacente. Inutili tutti gli incontri con l’ispettorato e l’azienda foreste demaniali della regione siciliana, che prevedeva già attraverso una convenzione la cessione del terreno di contrada Mirio per interventi di miglioramento ambientali attraverso progettualità comunale. Sarebbe opportuno ora capire le reali intenzioni dell’Amministrazione ed evitare gli sperperi di denaro pubblico: si può… basta coinvolgere la città”.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Un tesoro riappare dall’antichità: le ruspe ripuliscono la fontana San Martino

Da oggi, grazie al lavoro infaticabile e volontario dell’associazione Arcana e della ditta…