Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Una brutta rissa fra extracomunitari si è verificata a Santa Croce sabato sera poco dopo la mezzanotte. Nei pressi di vico Giotto, a pochi passi dalla centralissima piazza Vittorio Emanuele, un gruppo di sette persone ha tenuto svegli gli abitanti della zona. Prima sono volate parole grosse, poi è esplosa una vera e propria guerriglia in cui sono stati agitati bastoni, coltelli, sassi e bottiglie di vetro. Un gruppo di residenti, che si refrigerava in piazza, si è avvicinato alla zona della contesa attratto dalle urla. Ma l’intervento decisivo è stato quello di una guardia giurata della Mondialpol di Ragusa, che stava rientrando – ancora in divisa – dal servizio. Un extracomunitario, che aveva provato a brandire un coltello con 30 cm di lama, è stato immobilizzato prontamente dalla guardia in via Ariosto, ma è riuscito a fuggire prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. Nel pomeriggio di sabato, come evidenziato da alcuni post apparsi su Facebook, un’altra lite si era verificata in via Caucana, cuore nevralgico della città. Una bottiglia di vetro ha sfiorato anche alcuni ragazzi che sostavano di fronte a una pizzeria. Il Circolo Meridiana, che qualche settimana fa ha dato vita a un comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico, continua a invocare maggiore serenità per i cittadini santacrocesi.

Redazione

4 Commenti

  1. Un cittadino

    20 agosto 2013 a 14:53

    È uno schifo! Purtroppo questi sono i risultati di una politica ipocrita e finta buonista di tutte le sinistre italiane, che stanno dando in mano a questa gente la nostra Italia e la nostra cultura e che leccano il deretano a gente come la kyenge e la boldrini. Continuate così, cosa credete che se gli lisciate il pelo un giorno avranno rispetto di voi? Poveri illusi.

    Rispondi

  2. Salvatore

    20 agosto 2013 a 20:34

    Questo commento lascia il tempo che trova,che c entrano ora i Mnistri? Colpa e’ invece, di chi gli affitta le case in nero,di chi li fa lavorare,dandogli la possibilità di prendere la disoccupazione, colpa e’ di chi ha fatto diventare santa croce un paese dormitorio,colpa e’ di chi indigna senza fare nulla. tanto a noi che ci frega..scriviamo sul post che è uno schifo e poi ci giriamo dall altra parte.spero che le cose cambino, e che domani vada meglio.

    Rispondi

  3. una ragazza

    21 agosto 2013 a 01:53

    Ormai i cittadini non conoscono cosa sia la ” SICUREZZA” l altro ieri in cia caucana intorno le 23/24 c e stata una violente rissa!ho chiamato il 112 ho spiegato il tutto mi hanno detto mandavano una pattuglia ma non si e visto niente non e venuto nessuno!l indomani mi reco in caserma x avere delle spiegaziotuni la risposta del carabiniere e stata << ci vuole anche un Po di collaborazione dà parte vostra,non dategli lavoro,non affitategli casa così se ne andranno,xk non possiamo.pensare a tutto noi i miei colleghi hanno lavorato con un caso di un altra rissa fino alle.5:00 non potevano lasciar perdere"…..su questo può avere ragione ma se serve aiuto loro devono lasciare qualsiasi cosa stiano facendo x la sicurezza di tutti….!io spero k qualcosa cambi xk fra poco diventano loro.i.padroni e ci buttano fuori!meglio tenere gli occhi aperti

    Rispondi

  4. BOSS

    25 agosto 2013 a 14:29

    Mandiamo via anche quei disgraziati che li difendono, che se vedono un Santacrocese che cerca di difendersi non perdono tempo ad appioppargli subito il famigerato termine RAZZISTA, ma andate aff…..!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Trenta grammi di hashish suddivisi in stecche: arrestato 32enne a Santa Croce

Servizio a largo raggio di controllo del territorio da parte dei militari della Compagnia …