Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Da piena estate ad autunno inoltrato nel giro di un’oretta scarsa. Quanto successo a Punta Secca nella tarda mattinata di mercoledì, ha stravolto l’immagine della borgata a mare e fatto scappare i turisti che speravano di trascorrere al meglio gli ultimi giorni di ferie. Tutto è successo intorno alle 10.30, quando un vero e proprio nubifragio ha allagato le stradine del centro e il lungomare Amerigo Vespucci, creando ampi solchi sulla spiaggia e facendo riemergere le pietre sulla battigia e sugli accessi al mare. La pioggia, unita a incredibili raffiche di vento, ha svuotato la location del Commissario Montalbano, per lunghi tratti ritenuta estranea ai temporali estivi. L’acquazzone ha divelto anche la tettoia di un bar, senza causare danni a persone. Al limite della praticabilità anche la strada Santa Croce-Punta Secca, sprovvista di sbocchi per l’acqua piovana ai margini della carreggiata. Il nubifragio, che invece non ha toccato il centro abitato di Santa Croce, ha avuto conseguenze pure a Torre di Mezzo, dove era stato lanciato un allarme – poi rientrato – per un possibile smottamento a un’abitazione. Nel corso della giornata sono state numerose le chiamate ai vigili del fuoco, ma la situazione pian piano è rientrata. Su Facebook sono apparse numerose foto, che narrano meglio di qualsiasi parola l’accaduto.

Redazione

Foto tratte dal profilo Facebook di Benedetto Puglisi

3 Commenti

  1. Santacrocese

    23 agosto 2013 a 21:45

    Invito l’Amministrazione Comunale di Santa Croce e l’Ufficio Tecnico di realizzare al più presto nella Strada Comunale Santa Croce – Frazione Balneare di “Punta Secca” gli sblocchi per l’acqua piovana ai lati della carreggiata, al fine di evitare possibili eventuali problemi per la sicurezza stradale.

    Rispondi

  2. Giovanni

    23 agosto 2013 a 23:36

    Per fortuna ho lasciato Punta Secca il giorno prima. Esprimo un mio pensiero, ok, l’evento è stato particolarmente violento, ma ho notato, e a Santa Croce ci sono spesso, che in tutta l’area comunale non esiste un sistema di raccolta delle acque piovane (forse i tecnici comunali non sanno che sono utili? ma certo sono più belle le fontane inutili agli incroci e le fioriere), quando piove dove pensano che vada l’acqua?

    Rispondi

  3. Stefano

    27 agosto 2013 a 17:12

    è stato meraviglioso il temporale e il successivo tramonto fra nuvole ormai lontane, mai vista Punta Secca così, un nuovo regalo di un gioiello d’Italia

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio a 5, C1: Kamarina, il derby è una disfatta! L’Arcobaleno Ispica vince 7-0

Crollo casalingo del CS Kamarina che fallisce l’appuntamento più atteso: il derby con l’Ar…