Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Com’è andata questa estate ormai agli sgoccioli? La risposta più importante potrebbe arrivare da un questionario che i volontari dell’associazione ‘I Love Punta Secca” hanno fatto compilare in questi mesi ai turisti. Nei prossimi giorni un documento sarà portato all’attenzione della Confcommercio e dell’Amministrazione comunale: “Emerge una grande attenzione verso una borgata con le spiagge libere e fruibili – spiega Paola Zisa, componente di ‘I Love Punta Secca’, a Il Giornale di Sicilia- L’aspetto più critico sono i servizi di accoglienza, un punto informativo e un parcheggio più accogliente e meno caotico”. Niente di nuovo sotto il sole, anche se la presenza della neonata associazione ha facilitato non di poco la permanenza dei turisti nella frazione legata al Commissario Montalbano: “Siamo felici per il lavoro svolto durante l’estate. Il nostro gazebo informativo è stato preso d’’assalto. Abbiamo realizzato un totem sulla storia della borgata con brevi descrizioni in inglese, francese e tedesco. Si tratta di un progetto in itinere che l’anno prossimo amplieremo con tante altre novità”. L’associazione no-profit ‘I Love Punta Secca’ non ha chiesto alcun contributo alla pubblica amministrazione e dal 2014 spera nella collaborazione di tutti i commercianti di Punta Secca e Santa Croce.

Foto tratta da Facebook

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Maltempo, serre divelte e allagamenti. L’invito del sindaco: “Segnalate i danni”

L’ondata di maltempo che ha colpito domenica 24 settembre tutto il territorio di Santa Cro…