Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

La tracotanza di chi delinque non conosce limiti. Nella notte fra sabato e domenica, intorno alle 3.30, ignoti si sono introdotti all’interno della Chiesa Madre di S.Croce, nella centralissima piazza V.Emanuele II. I protagonisti del temerario gesto, prima sono entrati in canonica rompendo il vetro di una finestra posta a circa 2,50 metri dal piano stradale, poi dentro la chiesa, alla ricerca non si sa bene di cosa, dal momento che le cassette delle offerte risultano integre per bocca del parroco, Don Angelo Strada, non manca assolutamente niente. Forse perché disturbati da qualcosa o qualcuno, i “topi” nel cercare una via di fuga hanno divelto l’anta di una porta che dà su una delle  uscite e l’hanno depositata ai piedi di un altare laterale. Intanto sono in corso le indagini da parte dei militari della locale stazione dei Carabinieri, coadiuvati da personale della scientifica per i rilievi del caso. L’impianto di videosorveglianza forse potrà dire qualcosa sugli autori del gesto. Il parroco, don Angelo Strada, ci ha dichiarato di non avere alcun elemento per pensare a qualsiasi ipotesi di eventuale ritorsione o intimidazione, ma l’azione resta comunque inquietante.

Salvo Dimartino

4 Commenti

  1. Dario

    1 settembre 2013 a 13:01

    Non ho parole…….chi la fatto è pazzo! Se l’intento era rubare qualcosa,(anche se non ci siete riusciti), potevate chiedere cmq se avevate bisogno di qualche cosa…se lo avete fatto poi solo per divertimento peggio ancora….

    Rispondi

  2. Ricky

    1 settembre 2013 a 13:13

    Che tristezza!

    Rispondi

  3. Maria Pina

    1 settembre 2013 a 14:42

    Che io sappia non è mai successo nella Chiesa Madre un furto, dove arriveremo non lo so. Che il Signore vi perdoni!!!!

    Rispondi

  4. free

    2 settembre 2013 a 00:30

    Al fondo non ce mai fine entrare per il piacer di farlo e fare danni.questa e ‘ la civilta che tanto andiamo sbandieranno in giro per il mondo.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Terapie a domicilio coi farmaci dell’Asp: arrestate due infermiere a Vittoria

La Polizia di Stato ha tratto in arresto Vietti Ornella, classe ’65, nata a Vittoria…