Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Sorride la Jobbing Santa Croce per il buon esordio in campionato e per i primi tre punti in classifica conquistati domenica scorsa contro i malcapitati dell’Aquila Sammichelese. La squadra di Peppe Bellio, soprattutto nel secondo tempo, ha dimostrato di avere le carte giuste per fare bene in questo torneo, ma le amnesie fatte vedere nel finale della prima frazione di gioco, dovranno essere al più presto eliminate. I biancazzurri, infatti, seppur mantenendo il pallino del gioco fin dai primi minuti e nonostante alcune occasioni da rete sfiorate con La Vaccara e Giarratana, nel finale del primo tempo hanno avuto una flessione evidente. La Jobbing si è sensibilmente “frenata” atleticamente e mentalmente, consentendo ai modesti ospiti di farsi avanti e sfiorare il vantaggio con una rete, poi annullata giustamente per un evidente fuorigioco. Mister Bellio ha notato la flessione dei suoi uomini e dopo la classica “ramanzina” negli spogliatoi, al rientro in campo si è vista un’altra squadra. La Jobbing, infatti, ha iniziato a macinare gioco da subito ed è salito in cattedra Emiliano Quintana (nella foto), il quale ha messo in atto il genio e la classe che lo contraddistingue per cambiare tendenza al match. Quintana, dopo appena centoventi secondi, offriva un delizioso pallone per la prima rete di Mattia Bennardo e cinque minuti dopo, imbeccava Calogero La Vaccara che con un perfetto bolide siglava, forse, la più bella rete in maglia biancazzurra. La terza rete del neo bomber Damiano Occhipinti legittimava la bella vittoria che non veniva scalfita dalla sfortunata autorete di Marco Basile. “Siamo soddisfatti della prestazione della squadra e voglio fare i complimenti al nostro mister – dice il presidente Gianni Di Bari – Un gioco corale così bello rare volte si vede in queste categorie e noi domenica abbiamo onorato il calcio. Dobbiamo continuare così anche nelle prossime gare e domenica prossima avremo un duro banco di prova con la trasferta di Canicattì, contro la squadra locale che è una delle accreditate al salto di categoria”. Intanto la società ha acquistato a titolo definitivo dall’Airone Modica il difensore classe 1996 Valerio Ragusa che già si è aggregato al gruppo della prima squadra e domenica prossima potrebbe fare il suo debutto ufficiale con la maglia della Jobbing.

Fabio Fichera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio, Promozione: Santa Croce, vittoria in rimonta. Sbancata Carlentini (1-3)

Il Santa Croce riparte alla grande dopo il pari deludente di settimana scorsa contro il Be…