Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Come promesso, il sindaco Franca Iurato e l’assessore al ramo Rosalba Varcadipane, hanno organizzato un incontro presso la biblioteca comunale di via Gozzi con gli studenti pendolari e i genitori, per comunicare ai diretti interessati le intenzioni dell’Amministrazione sul trasporto scolastico. In pratica, fino alla fine di settembre, le famiglie degli studenti dovranno pagarsi direttamente il biglietto, tenendo molta cura nel conservare le ricevute, perché alla fine del mese, appena espletate le questioni burocratiche (una decina di giorni al massimo), i costi verranno rimborsati per intero. Poi, come sempre, ci penserà il comune a pagare gli abbonamenti per tutte le destinazioni. Il sindaco ha precisato che il comune di S.Croce, sotto questo aspetto, è uno dei più virtuosi in provincia di Ragusa, malgrado i tagli ai trasferimenti che gli enti preposti hanno operato nei confronti dei comuni. Oltre 350 studenti tutte le mattine salgono su un pullman per recarsi a studiare nelle varie città limitrofe, dal momento che nella nostra città non esistono corsi di scuole superiori, fatta eccezione per l’istituto di ragioneria, che vanta solo poche classi e sistemate alla meno peggio in aule di fortuna. Abbiamo realizzato due interviste rispettivamente con l’assessore Rosalba Varcadipane e il sindaco Franca Iurato, dove fanno il punto della situazione. Cliccate sotto per ascoltarle.

Salvo Dimartino

Clicca sotto per vedere l’intervista all’assessore Rosalba Varcadipane

[youtube]niPtbJ467mM[/youtube]

Clicca sotto per vedere l’intervista al sindaco Franca Iurato

[youtube]MTj2z14VPog[/youtube]

Un Commento

  1. Jennifer Fontana

    13 settembre 2013 a 16:29

    Ok, per il diritto allo studio ,
    invece per il DIRITTO al QUIETO VIVERE????

    No, questo no, non è il caso.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

L’orto botanico delle meraviglie: caffè, cotone e papaya a due passi da casa

Chi l’avrebbe mai detto o pensato che, a pochi passi dal centro abitato di Santa Croce, es…