Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

La derby ibleo fra la Jobbing Santa Croce e lo Scicli non si è disputato per via della terza rinuncia consecutiva della gloriosa squadra “crémisi”, giunta sull’orlo della radiazione dai ruoli federali. Il direttore di gara, il signor Marco Petruzzelli di Siracusa, dopo aver aspettato i consueti quarantacinque minuti, ha decretato la fine della partita e virtualmente assegnato la vittoria alla Jobbing Santa Croce. La squadra di mister Bellio, comunque, per l’assegnazione dei tre punti in classifica dovrà aspettare la convalida della Lega Calcio che omologherà la gara decretando ufficialmente la vittoria a tavolino per 3-0. Il trainer camarinense aveva presentato in distinta la seguente formazione: Gurrieri, Ragusa, Basile, Bennardo, Buoncompagni, Cassibba, Occhipinti, Quintana, La Vaccara, Cascone, Giarratana. “Dispiace tanto non aver giovato la gara contro lo Scicli che da qualche decennio, per noi e per i nostri sostenitori, era diventata una partita molto attesa – dice il direttore sportivo Claudio Agnello –. L’amarezza, invece, diventa ancor più grande, se si riflette sulla brutta vicenda che sta portando una società gloriosa e dal passato illustre come lo Scicli a scomparire definitivamente dal calcio. La crisi economica che sta attanagliando il calcio dilettantistico ha fatto una vittima illustre e questa vicenda dovrà far riflettere tutti noi addetti ai lavori circa il futuro delle nostre società”.

Fabio Fichera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Dalla Vigor al Canton Ticino: Cabibbo vice-allenatore nella Serie A svizzera

“Tra Como e Massagno ho trovato la mia dimensione. Faccio sostegno a scuola, alleno una fo…