Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Partenza con sconfitta per il CS Kamarina, che all’esordio nel campionato di serie C2 di calcio a 5, è costretto a cedere le armi sul campo del Catania. Una sconfitta per 5-3 che non lascia alibi alla squadra di mister Peppe Marino, inspiegabilmente abulica e ferma sulle gambe, colpevole di aver lasciato il predominio ai non trascendentali giocatori locali fin dai primi minuti gioco. La partenza “soft” della squadra di Marino, inoltre, ha certamente contribuito alla sorti dell’incontro dei camarinensi e non è bastata la superprova di Giovanni Sammito, autore delle tre reti, per salvare il Kamarina dalla sconfitta. La cronaca della gara racconta quanto non sia stata una partita semplice per i camarinensi che già nei primi venticinque minuti di gara si trovavano sotto di tre reti. Le due reti consecutive di Sammito, la prima a pochi minuti dal termine del primo tempo e la seconda a inizio ripresa, davano coraggio agli iblei, ma gli ospiti colpivano nuovamente e si portavano sul 4-2. I camarinensi, comunque, reagivano ancora con Sammito, ma, a pochi minuti dalla fine, uno svarione difensivo permetteva agli etnei di fissare il punteggio sul 5-3 finale. “I ragazzi oggi hanno deluso le aspettative – dice il team manager Concetto Salone –. Ho visto infatti una squadra ferma nelle gambe, lontana parente da quella notata in allenamento e nelle ultime gare amichevoli. Dobbiamo rialzarci in fretta e archiviare al più presto questa gara, sperando in un pronto riscatto sabato prossimo, in occasione dell’esordio casalingo contro il Lentini”.

Fabio Fichera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio, Promozione: Santa Croce, vittoria in rimonta. Sbancata Carlentini (1-3)

Il Santa Croce riparte alla grande dopo il pari deludente di settimana scorsa contro il Be…