Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Pronti,via. Da domenica 29 settembre ci si può iscrivere al concorso canoro ‘Web Music Premium’. La nostra testata, in collaborazione con Rec-Musica di Saretto Emmolo, sono lieti di invitare tutti gli amanti del canto a partecipare al concorso più innovativo degli ultimi tempi. Tutto si svolgerà sul web: il nostro giornale sarà dalla prossima domenica la vostra guida e, successivamente, il vostro luogo di esibizione. La direzione artistica di Salvo Dimartino, unita alla profonda conoscenza musicale di Saretto Emmolo, che sarà il consulente musicale, saranno la garanzia di ottima riuscita dell’evento. Naturalmente ci aspettiamo una larga partecipazione visto che il concorso è aperto a tutti, anche agli appassionati di fuori città. Prima comunque di inviare le iscrizioni vi invitiamo a leggere attentamente il regolamento che alleghiamo e, poi, dopo averlo ponderato bene, potrete inviare la scheda d’iscrizione cosi come vi chiediamo di fare. Potrete iscrivervi a partire da domenica 29 settembre e fino al 30 ottobre: un mese di tempo. Dopo ci saranno le eliminatorie, cosi come è specificato nel regolamento. Naturalmente sarete sempre informati tempestivamente di tutte le novità che man mano si prospetteranno. Adesso tocca a voi. Buon divertimento.

P.S.: Portare il materiale e la scheda di iscrizione presso Rec-Musica, in Via Garibaldi n.74 –  tel. 09321856806 – S.Croce Camerina. Oppure, previo contatto telefonico, al sig. Dimartino, o, ancora, inviarlo alla redazione di Santa Croce Web.

Salvo Dimartino

SCARICATE QUI:

REGOLAMENTO WEB MUSIC PREMIUM

SCHEDA D’ISCRIZIONE WEB MUSIC PREMIUM

2 Commenti

  1. Giuseppe

    27 settembre 2013 a 12:35

    Bella iniziativa, complimenti, però volevo dire una cosa, la manifestazione si chiama “Web Music Premium”, allora se è una manifestazione musicale perché si da visibilità soltanto ai ragazzi che studiano canto? Forse credete che studiare uno strumento quale pianoforte batteria chitarra sia meno impegnativo? Vi garantisco che ci vuole lo stesso impegno se non di più per ottenere buoni risultati di esecuzione musicale, per me sarebbe giusto dare la possibilità ai neo-strumentisti di far vedere la loro bravura dopo mesi o anni di studio, anche per la gioia dei genitori che hanno lo stesso diritto di vedere i loro figli esibirsi come quelli che cantano.

    Rispondi

  2. salvo Dimartino, direttore artistico del concorso

    28 settembre 2013 a 09:28

    Caro Giuseppe, intanto doppio grazie.Il primo è per i complimenti (ancora da meritare perchè siamo ancora all’inizio) il secondo è per l’idea che ci hai fornito,ti assicuro che, il prossimo concorso sarà dedicato proprio ai musicisti solisti e alle band.Non abbiamo volutamente mischiare le cose ,fra l’altro questo di adesso è un esperimento vediamo come si svilupperà e poi… Quando parli di sacrifici sfondi una porta aperta,il sottoscritto nel lontano 1968 due volte a settimana si recava a Vittoria per prendere lezioni di “Tastiera”e ti assicuro che a quei tempi era complicato. Per giunta senza l’appoggio dei miei genitori,solo mio fratello maggiore sapeva e, mi allungava di nascosto i soldi per pagare le lezioni. Quindi, sono solidale con te,anzi, apprezzo molto che, tanti ragazzi come te si buttano nello studio della musica.Perciò, in bocca al lupo a noi per l’iniziativa e… al prossimo futuro.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio, l’Atletico scalda i motori: il nuovo capitano è Occhipinti FOTO/INTERVISTE

Tanti volti nuovi nella dirigenza e nell’organico, una serata a cena per fissare gli obiet…