Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

La Jobbing Santa Croce torna dalla trasferta di Grotte con un prezioso punto conquistato contro la temibile Libertas 2010, candidata certa a un ruolo di protagonista del girone. La gara, valevole per la quarta giornata del campionato di Promozione, è stata un difficile banco di prova per la squadra di Peppe Bellio che con estremo sacrifico è riuscita a uscire indenne dal “Comunale” di Grotte. Il merito va sicuramente all’ottima quadratura della difesa, con il giovane Valerio Ragusa e il veterano Marco Basile (nella foto) sugli scudi che hanno arginato a dovere i movimenti degli attaccanti locali, intercettando una marea di palloni. La squadra di mister Peppe Bellio, comunque, non è stata brillante come nelle scorse occasioni e molti giocatori dell’undici titolare non sono entrati mai in partita. L’unico vero leone in campo, insieme al pacchetto arretrato, è stato sicuramente capitan Calogero La Vaccara che ha lottato a tutto campo, aiutando anche in fase difensiva nel finale di gara. Eppure la Jobbing ad inizio gara era anche riuscita a trovare una rete con un contropiede di Damiano Occhipinti, ma il direttore di gara (ottima la sua direzione) ha giustamente annullato per un offside. I locali, scampato il pericolo, si sono riversati in attacco, ma, nonostante la forte pressione, non hanno mai creato pericoli particolari per la porta difesa da Gurrieri. “La squadra voleva fortemente conquistare un risultato positivo e caparbiamente c’è riuscita – dice il dg Claudio Agnello – Resta, comunque, la non brillante prestazione di tutta la squadra, ma cinicamente e per il morale dei giocatori, quello che conta di più è aver conquistato un punto in un campo difficile come questo. La Libertas 2010, infatti, sarà sicuramente una delle candidate al salto di categoria e penso proprio che saranno poche le squadre a fare risultato in questo campo”.

Fabio Fichera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Dalla Vigor al Canton Ticino: Cabibbo vice-allenatore nella Serie A svizzera

“Tra Como e Massagno ho trovato la mia dimensione. Faccio sostegno a scuola, alleno una fo…