Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Da  mesi ha sofferto di quella malattia infida e silenziosa che si chiama depressione, che distrugge l’anima e il corpo, e alla fine si è arreso. All’alba di una mattina di ottobre quasi estiva, un uomo di 45 anni di Santa Croce Camerina ha tentato il suicidio lanciandosi dal secondo piano della sua abitazione. L’ambulanza del 118 della postazione cittadina è intervenuta tempestivamente e i soccorritori, viste le gravi ferite, hanno chiamato l’elisoccorso che ha provveduto a trasportare l’uomo all’ospedale Cannizzaro di Catania. Auguri di buona guarigione: speriamo che possa riprendersi presto dalle ferite del corpo e anche di quelle dell’anima. Gesti come questo lasciano sbigottiti e bisognerebbe interrogarsi se la società in cui viviamo, la cosiddetta società civile, possa ancora fregiarsi di questo appellativo.

Salvo Dimartino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

P.Braccetto, ciò che resta dell’alluvione: “Detriti e rifiuti sulla spiaggia,intervenite!”

L’associazione “Per Punta Braccetto”, denuncia e lamenta da molti giorni il mancato …