Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Il Consiglio comunale di Santa Croce non finisce mai di stupire. Anche la seduta di ieri sera è stata ricca di sorprese, per la verità poco piacevoli. Dopo il minuto di raccoglimento per le vittime di Lampedusa, il clima è degenerato con il primo question time dell’opposizione: quello in cui si chiedeva al sindaco conto e ragione dell’ordinanza entrata in vigore da qualche giorno e che vieta la vendita di prodotti in bottiglie di vetro dopo le 21 (con grande nocumento per le attività produttive), oltre che il bivacco per le vie cittadine. Dopo la risposta di Franca Iurato, dal pubblico si è sollevata la contestazione. Uno dei commercianti presenti, rivolgendosi al primo cittadino, è andato giù pesante: “Sei un fascista”. Un altro, rivolgendosi all’intero consesso, ha urlato “buffoni, dovete andare tutti a casa, state rovinando una città”. Il clima, dopo quasi un’ora, è stato riportato alla normalità con parecchia fatica da parte delle forze dell’ordine, che hanno allontanato dall’aula i due contestatori. La seduta è stata sospesa, non prima che il consigliere Giovanni Puglisi (passato dai banchi della maggioranza a quelli dell’opposizione) lanciasse un ultimatum al sindaco: “Deve prendere una posizione netta: non è possibile che dei cittadini entrino in aula e offendano in questo modo le istituzioni”. Lo stesso Puglisi, visibilmente scosso, ha minacciato una denuncia. I minuti di sospensione sono serviti alla Iurato per confrontarsi con alcuni commercianti rimasti ad assistere alla scena. Questi si lamentano – e non è la prima volta – del fatto che il palazzo prenda e imponga decisioni di vitale importanza (come l’ultima ordinanza) per l’economia del paese senza consultare le categorie del settore. Su questa base il sindaco ha promesso un incontro con l’ASCOM per correggere ove possibile il provvedimento adottato.

Redazione

INTERVISTA AL SINDACO FRANCA IURATO

[youtube]lBuaEGSYBKs[/youtube]

INTERVISTA A VITALIANO POLLARI (ASCOM)

[youtube]zrkj4KtxJCY[/youtube]

 DIBATTITO SINDACO-COMMERCIANTI DURANTE PAUSA CONSIGLIO

[youtube]jmXtnTfojpo[/youtube]

8 Commenti

  1. Fabio

    15 ottobre 2013 a 17:01

    Ma cosa si deve evitare?? Chi vuole e bere e vuole alcolizzarsi , compra le bevande prima delle 21. Ma che ordinanza è???? Su dai….

    Rispondi

  2. Giovanni Al Filetto D'oro

    16 ottobre 2013 a 08:45

    Ieri sera sono stato costretto a chiudere la panineria alle 21:30 visto che fuori era pieno di exstracomunitari, insistevano per che gli vendessi la birra e non accetavano il fatto che gli dicevo che da ordinanza non gliela potevo vendere, uno di loro mi dice che se non gliela vendo mi chiama la finanza e io lo invito a chiamarla e si arrabbiano nel frattempo chiamo la stazione dei carrabbinieri di santa croce e gli chiedo di passare che fortunatamente sono stati veloci visto che la discussione si stava animando, nonostante le forze dell’ordine gli dicevano che non potevano acquistare la birra loro insistevano col fatto che io ero aperto e quindi ero in oblico a venderla.

    Vi pongo una domanda:
    Devo vendergli la birra cosi che non mi creano problemi anche se vado fuori ordinaza.

    Ho rispetto l’ordinaza e come stava già capitando rischio che mi distruggano il locale e facciano del male a me e la mia famiglia.

    Le forze dell’ordine che io personalmente ringrazio non possono essere sempre presenti potevano essere a svolgere il loro lavoro al trove.

    Rispondi

    • Daniela

      16 ottobre 2013 a 14:55

      Rispetta l’ordinanza, non venderla, se dovessero farti dei danni al locale, la responsabilità dovrebbe ricadere sulla persona che ha emesso questa ordinanza e dovrebbe pagarti i danni.

      Rispondi

  3. Giuseppe

    16 ottobre 2013 a 13:27

    No Giovanni, vendi pure la birra agli extracomunitari, così finalmente questa “gente” capirà che i santacruciari non sono neanche in grado di fare rispettare un ordinanza emessa prima dalla prefettura e poi dal nostro sindaco, e cioè
    un popolo senza palle!!! Diamogliela vinta và!

    Rispondi

  4. anonimo

    16 ottobre 2013 a 14:53

    Fabio hai detto una verità sacrosanta, il problema non sono i commercianti e la vendita degli alcolici in bottiglia o meno, il problema è il consumatore.
    Consumatore che già ad alti livelli di ubriachezza, in mezzo alla strada o in mezzo ad una piazzetta continua a bere tranquillamente senza nessun controllo.
    Un plauso ed un riconoscimento a tutte le forze dell’ordine, ma spesso queste persone sono troppo poche e con le mani legate.
    Invito l’amministrazione a prendere atto
    1°) che anche a costo di chiamare l’esercito dovremmo aumentare i controlli per un bel periodo, è inammissibile che nel nostro paese dobbiamo avere paura anche a fare una passeggiata in orari serali e notturni e non parliamo di furti e liti.
    2°) è inammissibile che su circa 9700 abitanti, 4700 siano immigrati ci vogliono delle percentuali da non superare per ogni paese.
    Integrazione si, accoglienza ok, ma si sta esagerando i limiti sono già superati non riconosco più Santa Croce.

    Rispondi

    • Fabio

      17 ottobre 2013 a 11:33

      Quanti controlli a S.Croce , ci sono talmente tanti e tanti controlli di carabinieri, che ieri è successo l’ennesimo furto , mi riferisco al furto avvenuto al convento delle suore.

      Rispondi

  5. santacruciaro

    2 novembre 2013 a 23:30

    qua scappano tutti pian piano se ne andran tutti se continua cosi

    Rispondi

  6. giuseppe

    16 novembre 2013 a 10:33

    allora miei cari compaesani, qualche tempo fa venuto in vacanze dalla germania sono andato in piazza per incontrare qualche amjco appena arrivato mi sono sentito smarrito perche´ alle alle 21 e 30 il mokambo era chiuso come pure gli altri locali la piazza poco illuminata ed era settembre e passegiavano solamente gente di colore dove sono i paesani q uesto e´ il riultato della mancanza di unita´ fra di noi ci vuole ordine nelle nostre menti e nel paese giuseppe

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Bagni, pompieri e ronde di sicurezza: le domande di #chiamasantacroce

Riceviamo e pubblichiamo integralmente la nota del circolo #chiamasantacroce, che, a dista…