Bebè a bordo: gli operatori del 118 fanno nascere un bambino durante il trasporto in ospedale

329

Una bella pagina quella scritta stamani da alcuni operatori del 118. L’infermiere Nunzio Parrino, il soccorritore Angela Distefano e l’autista Peppe Iurato, in servizio nella postazione di S.Croce, vengono allertati alle 8.30 da una chiamata: si recano sul posto, dove una  donna  rumena  di 37 anni di nome Angel, era in preda alle doglie. La ragazza viene subito caricata in ambulanza e velocemente  trasportata in ospedale, ma il viaggio è lungo e il nascituro ha fretta di vedere la luce del sole. Quindi l’ambulanza si trasforma in sala parto improvvisata: il personale infermieristico a bordo non ci pensa un attimo e provvede… Un bel bambino nasce a bordo, lungo la strada che porta al nosocomio. Completate le operazioni essenziali, finalmente si arriva in ospedale, dove la puerpera e il suo bambino ricevono assistenza. Complimenti al personale del 118: tutto è bene quel che finisce bene, ma se qualcosa fosse andato storto? A bordo sarebbe servita la presenza di un medico, ma così va il mondo: la nostra cittadina un medico a bordo dell’ambulanza non ce l’ha e forse non lo avrà mai. La spending review decide per tutti!

 

Salvo Dimartino

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
2 Commenti
  1. anonimo dice

    Auguri alla mamma e al piccolo.

  2. citadino dice

    complimenti a tutti

Rispondi a 1 |
Cancella risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.