Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Il fanalino di coda Real Biscari espugna il “Kennedy” di Santa Croce Camerina e costringe la Jobbing alla prima sconfitta casalinga stagionale. Una vittoria, quella dei biancazzurri acatesi, arrivata negli ultimi secondi dell’extra time, grazie all’ex di turno Daniele Rizzo che di testa ha siglato la prima vittoria del Real Biscari, brindando nel migliore dei modi l’arrivo in panchina di mister Monachelli. A dire il vero è stata una vittoria molto fortunosa quella degli ospiti, che nell’arco dei novantacinque minuti di gioco si sono limitati ad arginare l’azione offensiva dei locali grazie ad uno strepitoso Mignacca, e nell’unico tiro nello specchio della porta avversaria, hanno trovato la rete e i tre punti. Da parte della Jobbing, invece, tanta buona volontà mista a confusione, condita da un possesso palla individuale troppo accentuato che in diverse occasioni ha vanificato lo sforzo degli attaccanti. Il cambio del modulo, dal 3-5-3 al 4-3-1-2, inoltre, non ha portato quella freschezza di gioco che ci si poteva aspettare e le azioni importanti da rete sono arrivate dalle individualità dei singoli giocatori. Non è giusto, comunque, buttare tutto alle ortiche in casa camarinense dopo questa sconfitta, perché la squadra ha dato il massimo in campo e ha creato delle occasioni da rete importanti, perdendo l’appuntamento con la vittoria solo per una questione di fortuna. La cronaca. Buoncompagni e La Vaccara, vista l’assenza di Bennardo, disegnano una formazione con una difesa a quattro con Scacco centrale (buona la prova del giocatore calatino) e Cassibba spostato in mediana. Al 17′ prima occasione da rete per i locali con Ragusa che, servito in area da Nasello, mancava di poco la palla; al 30′ gli ospiti si divoravano il vantaggio con un colpo di testa di Talarico che terminava alto sopra la traversa. Gli ospiti ci provavano nuovamente al 40′ con Rizzo, il cui tiro, destinato fuori, era comunque parato da Gurrieri. Nella ripresa il forcing dei locali si faceva più serrato e al 53′ Lentini lanciato a rete si faceva ipnotizzare da Mignacca, mentre al 54′ lo stesso Mignacca salvava la sua porta parando un tiro di Quintana, mentre sulla respinta Occhipinti mandava clamorosamente fuori. Un minuto dopo, Occhipinti saltava un nugolo di avversari, ma Mignacca gli strappava il pallone dai piedi. All’85′ ennesima occasione per i locali con Basile, il cui tiro al volo trovava un Mignacca in grande spolvero. Nell’extra time, al 91′, Ragusa colpiva di testa a colpo sicuro, ma, il portiere ospite ancora si esaltava, così nell’ultima azione della partita, un intervento “morbido” di Basile a centrocampo consentiva ad Assenza di involarsi verso l’area locale e di crossare per la testa di Rizzo che trovava la rete della vittoria per gli acatesi.

Fabio Fichera

IL TABELLINO

JOBBING SANTA CROCE-REAL BISCARI 0-1

JOBBING SANTA CROCE: GURRIERI, RAGUSA, BASILE, CASSIBBA, BUONCOMPAGNI (41’ GIARRATANA), SCACCO, CASCONE (79’ AMENTA), QUINTANA, OCCHIPINTI, NASELLO, LENTINI (66’ LA VACCARA). ALL. BUONCOMPAGNI-LA VACCARA

REAL BISCARI: MIGNACCA, GUARDABASSO, DIPASQUALE, PATTI, ROTONDO, ASSENZA, RUSSO, TERRANOVA, PECORARI (86’ VASILE), RIZZO, TALARICO (46’ LANTINO). ALL. MONACHELLI

ARBITRO: DAVIDE LA TERRA DI RAGUSA (ASSISTENTI FINOCCHIARO E AVOLIO DI CATANIA)

MARCATORI: 95’ RIZZO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Real Boys, sfilano al Kennedy i baby-calciatori di 6 e 7 anni: lo sport è festa

Nel giorno della festa dell’Immacolata, allo stadio comunale di Santa Croce la Madonna è s…