Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Venerdì, nel tardo pomeriggio, si è celebrato il congresso locale del  Partito Democratico. Erano presenti  tutti  i componenti del gruppo dirigente ed una rappresentanza provinciale, con il segretario uscente Peppe Calabrese e uno dei tre candidati alla nuova segreteria  provinciale, Giovanni Denaro (gli altri sono lo stesso Peppe Calabrese e Mario D’Asta). Con una breve introduzione, il segretario della locale sezione, Gaetano Farina, ha spiegato le modalità del voto a cui ci si appresta e la volontà di rilanciare il partito a livello locale. E’ seguito il dibattito, con gli interventi di Giovanni Dipasquale e Gianni Di Bari, interventi  brevi e concisi ma con un denominatore comune: la ricerca della coesione. Poi ha preso la parola il sindaco di S.Croce, Franca Iurato (reduce da un viaggio a Bruxelles assieme agli altri sindaci della provincia iblea) che ritiene fondamentale riallacciare il dialogo e la vicinanza con i cittadini della periferia del paese, in un periodo in cui la politica dei partiti latita, laddove i politici sono visti con il fumo negli occhi da larghissimi strati della popolazione meno abbiente. Anche il segretario provinciale uscente, Calabrese, ha messo in primo piano l’azione politica e progettuale del partito che, nell’immediato futuro, dovrà essere più incisiva. Ma per arrivare a certi obiettivi necessita una grande coesione interna fra tutte le componenti, cosa che purtroppo è mancata finora (constatazione e presa d’atto con molta amarezza quella del segretario, con grande onestà intellettuale). L’intervento dell’altro candidato alla segreteria Denaro ha chiuso la sequela degli interventi. Poi si è passati alla votazione per l’elezione del nuovo segretario locale. All’unanimità è stato riconfermato Gaetano Farina: a lui e alla sua squadra gli auguri di buon lavoro da parte della redazione di Santa Croce Web.

 Salvo Dimartino

7 Commenti

  1. Vitaliano

    26 ottobre 2013 a 11:27

    Coesione???? un partito con tre circoli????ma per cortesia!!!!

    Rispondi

    • Paesano

      26 ottobre 2013 a 14:50

      Sig. Vitaliano, la sinistra mi sembra come la storia della torre di babele, tutti compatti e coesi per fare chissà quali grandi opere ….Ma alla fine arrivò Dio che li confuse…. e il resto lo conosciamo tutti.

      Rispondi

  2. santacrociaro deluso

    26 ottobre 2013 a 11:40

    Quanta gente … quanti giovani … w il rinnovamento … ma hanno usufruito dei locali aggratis ????

    Rispondi

  3. Farina Gaetano

    26 ottobre 2013 a 15:34

    Ringrazio la redazione di Santa Croce web per gli auguri che sono stati rivolti a me e alla mia squadra, spero di potemi impegnare per Santa Croce Camerina al massimo delle mie facoltà e raggiungre obiettivi importanti ed utili per il progresso della nostra comunità.

    Non sono solito rispondere ai commenti, ma per correttezza, voglio specificare che per l’uso dei locali della Biblioteca Comunale, dove si sono svolti i lavori congressuali, abbiamo provveduto a pagarne l’uso in data 21/10/2013 tramite bancomat dell’Uffcio Economato di via Carmine del Comune di S. Croce pagando la somma di euro 50,00, chiunque interessato ad accertare la veridicità di quanto dichiarato, può richiedere l’accesso ai documenti in comune.

    Tanto dovevo in onore alla correttezza che ci contraddistingue.

    Rispondi

  4. santacruciaro ancora più deluso

    26 ottobre 2013 a 18:28

    I giovani si stanno preparando a diventare grandi politici altrove. Intanto hanno imparato a perdere perché bisogna saper perdere per gestire le vittorie…se arriveranno..s’intende.
    Poi mica si può scendere in campo senza partecipare a simposi, corsi, accademie e scuole che certificano la conoscenza della “politica” e danno dei gran pezzi di carta come attestato per cosa??
    I giovani farebbero bene a seguire la politica con la P maiuscola per capire l’Italia e di conseguenza il nostro paesino e non inseguire posticini e posticiattoli e rendersi ridicoli. Il contesto non invoglia e se l’esempio sono gli “adulti” abbiamo poche speranze. Alla fine anche quei pochi “giovani” che ancora “investono” nella politica in mancanza di altro, ce li meritiamo proprio..e se sono così “tristi” è anche un po’ colpa nostra.

    Rispondi

  5. santacrocese

    27 ottobre 2013 a 20:14

    I migliori auguri al dottore FARINA ne riconosco la necessita’ ,il bisogno e l’urgenza…saremo d’accordo tutti che il sindaco che rappresenta la massima espressione politica ,appartiene ad un partito che non ha consensi,le immagini di una biblioteca semideserta confermano quanto detto sin ora…reputo cio’ un motivo essenziale per riflettere sul proseguio del suo mandato.

    Rispondi

  6. Fabio

    28 ottobre 2013 a 11:34

    Oltre leggere l’articolo , è da notare la biblioteca TOTALMENTE VUOTA , chissà come mai….Non mi viene in mente nulla… Non aggiungo altro, le immagini parlano da sole!!!! A buoni intenditori, poche parole!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Le risposte di Barone: “Ripristiniamo i wc pubblici. Sicurezza? Serve pazienza”

Il sindaco “più amato degli ultimi trent’anni” – com’è stato definito in modo provocatorio…