Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

“L’ordinanza emessa in data 7.10.2013 n.10 ricalca nella sostanza gli stessi divieti contenuti nella ordinanza emessa in data 3.06.2013, concordata  in Prefettura anche con i rappresentanti delle Associazioni di categoria, per cui non si riesce a comprendere i motivi della vostra presa di posizione, anche in relazione alla necessità di provvedere alla tutela della sicurezza e dell’ordine pubblico, più volte richiesta e sollecitata con un massiccio coinvolgimento degli organi di stampa, social network e organizzazioni di natura politica”. Così il sindaco Franca Iurato, con una nota inviata agli organi di stampa, replica all’Ascom (Associazione commercianti), che resta sul piede di guerra e chiede la revoca dell’ordinanza che impone il divieto di vendita dei prodotti in contenitori di vetro dopo le 21. “Al riguardo – aggiunge la Iurato – cito la pubblica petizione fatta pervenire in data 3 ottobre c.m. dal Circolo la Meridiana con la sottoscrizione di oltre 500 cittadini. Il pubblico decoro così come la sicurezza e l’ordine pubblico vanno curati e tutelati nell’interesse dell’intera collettività, per cui andare a modificare l’ordinanza, così come richiesto, significherebbe svuotare di contenuto un provvedimento che si prefigge di raggiungere tali obiettivi. È probabile che nell’immediato futuro si possa intervenire in tal senso, tenuto conto che altre iniziative sono già avviate ed in essere ed altre in corso di realizzazione. Mi riferisco alla video-sorveglianza già appaltata ed al progetto “Santa Croce Sicura”, con i quali si pensa di assicurare ai cittadini le loro legittime richieste in tema di sicurezza, decoro ambientale e vivibilità. Appare opportuno tuttavia nel contesto invitare codesta confederazione a prendere pubblica e formale distanza riguardo ai comportamenti ingiuriosi, dalla forte vis polemica di matrice politica, messi in atto da alcuni commercianti in occasione dell’ultimo consiglio comunale, al fine di migliorare il consolidato ottimo rapporto con la categoria e raggiungere il comune obiettivo di sicurezza e pacifica convivenza civile nel nostro paese”.

Redazione

 

13 Commenti

  1. Giovanni Barone

    6 novembre 2013 a 16:23

    Trovo sconvolgente leggere tali affermazioni, da parte di un sindaco.
    Come si fa a dire che l’ordinanza di giugno ricalca quella di ottobre?
    La prima, ad esempio, non parla di divieto dalle 21 alle 7, non vieta le lattine e contenitori similari, non vieta genericamente i bivacchi.
    Poi, se era la stessa cosa, perchè l’ha revocata per farne una nuova?
    Comunque sia, mi auguro, che nonostante tutto, i signori commercianti, anche per le prossime feste natalizie organizzino, ancora, le carine manifestazioni come l’anno scorso!
    Tanto, da cosa si legge e si vede nei video di santacroceweb. . . si sa come vanno certe cose. . . no?

    Rispondi

  2. Pino

    7 novembre 2013 a 14:58

    Si svuota di significato ? Ma scusi ha un significato ?

    Rispondi

  3. Wanna

    7 novembre 2013 a 15:15

    Ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah , mio dio a che squallidi livelli siamo arrivati !!!!

    Rispondi

  4. Alessandra G.

    7 novembre 2013 a 15:16

    Scusate, non capisco , si svuoterebbe di significato l’ordinanza o il sindaco?

    Rispondi

  5. Vergogna!!!

    7 novembre 2013 a 20:05

    Ho la vaga impressione che il sindaco debba tornare a casa.
    Fossi in lei, mi vergognerei a dire certe cose , per non essere disprezzato da un paese!!

    Rispondi

  6. giovanni

    7 novembre 2013 a 20:34

    Il sindaco sostiene che questa ordinanza e uguale alla prima fatta nel mese di giugno, ma qualcuno della stampa potrebbe pubblicare la prima ordinanza e la seconda, così che la cittadinanza veda la differenza.

    Rispondi

  7. Fabio

    8 novembre 2013 a 12:30

    Cara Franca io non noto nessuna ingiuria in questi commenti, un modo solo di farti capire di venirci incontro, penso che racchiudendoti in questo modo come per dire e’ cosi e basta è una cosa sbagliata, analizza la cosa punto per punto su quello che chiediamo lasciamo perdere la politica, credimi non e’ questione di politica, di LAVORO, il mio parere:
    1 contenitori pieni dalle 21 in poi
    2 fino alle 20,45 acquisto birra a casse
    3 qualsiasi cosa viene venduta anche coltellini e che quindi pissono essere oggetti per far male
    4 puo’ succedere che tra loro si vendono la birra anche portandola nelle varie abitazioni
    5 il negare porta liti tra commercianti e clienti (extracomunitari)
    6 nulla e’ cambiato da questa ordinanza
    Liti etc….
    7 la sera dopo le chiusure delle attivita le strade sono piene di sacchi di immondizia , ( solo alcuni hanno l’obbligo di depositarli nei contenitori con ordinanza per giunta e multa ) tra cui io e come ben sai.
    7 Ti chiedo di riflettere e valutate, poi tu sei il SINDACO quindi a te le decisioni anche se dovresti tener conto delle nostre esigenze, io capisco che l’ordinanza per te e come pararsi da un qualcosa che prima o poi ci aspettiamo, ma se non ha funzionalita’ come vediamo ma solo arreca danni a noi commercianti in pienissima crisi A COSA SERVE ? Vienici incontro la tutela deve essere nostra perche’ tanto per loro non e’ cambiato nulla ! E i fatti si vedono , scusami un abbraccio

    Rispondi

  8. Andrea

    8 novembre 2013 a 16:00

    Il sindaco, solitamente, è la figura principale di un paese e, solitamente, è una persona molto amata e stimata da tutti i suoi cittadini.
    A S.Croce Camerina, non è così, leggendo tanti articoli riguardanti il sindaco, susseguono una miriade di commenti TUTTI a sfavore del sindaco, è allucinante!!!
    Il sindaco, deve andare incontro ai cittadini, migliorare le situazioni poco piacevoli del paese e rendere il tutto più vivibile e più sicuro , invece a quanto pare, le cose peggiorano di giorno in giorno, non si fa nulla per migliorare la sicurezza del paese, non si va incontro ai cittadini, compresi quelli che erroneamente l’hanno votata e si crea quindi un’immagine che disprezza totalmente la figura del sindaco!!!
    Vogliamo migliorare le cose o deve essere sempre un continuo disprezzo?
    Vogliamo fare cambiare idea ai cittadini di S.Croce o dobbiamo dargli ragione quando commentano negativamente il sindaco?
    Trovo tutto ciò molto triste , oltre che vergognoso per un intero paese !!!

    Rispondi

  9. uno dei cittadini

    9 novembre 2013 a 11:36

    x andrea : dovremmo dire che ha fatto bene, per tutelare la figura del sindaco?

    Rispondi

    • Andrea

      9 novembre 2013 a 16:34

      Uno dei cittadini, ma cosa sta dicendo?? Non tutelo nessuno, dico solo la realtà , il sindaco di s.croce non è molto amato dai suoi cittadini , sono i commenti a parlare chiaro!!!!!!

      Rispondi

  10. uno dei cittadino

    10 novembre 2013 a 13:03

    Andrea nei fatti e proprioquello che voglio dire io incapace di governare il paese

    Rispondi

    • Andrea

      11 novembre 2013 a 10:21

      Sappiamo tutti che è incapace di governare il paese, lo vediamo tutti i giorni , non serve aggiungere altro!!!!

      Rispondi

  11. Roberto Giardina

    11 novembre 2013 a 17:08

    La Democrazia e’ questa,tu mi voti,io vinco e governo.Se non vi va quello che fa o non fa,la prossima tornata elettorale votate altro.Non e’ scritto da nessuna parte che deve conto e ragione delle sue scelte.’.Se e’ amata o no e’ solo un quesito che in politica non conta niente.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Regionali, venerdì l’inaugurazione del comitato elettorale Assenza-Musumeci

Si terrà venerdì 29 settembre alle ore 20.30, presso i locali del Circolo Meridiana in Pia…