Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

I carabinieri della stazione di Santa Croce Camerina sono intervenuti mercoledì sera, poco prima delle otto, in via Morana, un vicoletto dove si ritrovano solitamente alcuni giovani del luogo, per un’aggressione da parte di alcuni giovani tunisini, circa dieci, contro un gruppetto di ragazzi santacrocesi, e in particolare uno. Dalla ricostruzione dei fatti, operata poco dopo in caserma, pare che il primo gruppo di giovani abbia evidenziato nei confronti dell’altro un atteggiamento di prepotenza e sfida, con gesti provocatori, atteggiamento legato probabilmente ad accesi rancori maturati in precedenti dissidi. La situazione è subito degenerata quando alcuni giovani stranieri hanno iniziato a disturbare con apprezzamenti poco educati alcune ragazzine in transito, e da questo è scaturito un immediato intervento del gestore della pizzeria che ha richiamato gli astanti a tenere un comportamento corretto. Nonostante ciò, un giovane del gruppo degli stranieri invitava uno dei ragazzi a seguirlo nel vicoletto, con la scusa di discutere e chiarire degli eventi accaduti il giorno precedente (in via Mario Rapisardi, ndr). A questo punto gli stranieri passavano alle vie di fatto aggredendo il giovane con un pugno al volto e diversi pugni al torace, facendolo cadere a terra. Il giovane però veniva prontamente difeso dagli amici. L’intervento di altre persone accorse, metteva in fuga gli aggressori. Sul posto una pattuglia di carabinieri e una di polizia municipale riuscivano a identificare e accompagnare in caserma quattro aggressori, tutti tunisini, disoccupati, incensurati, di un’età compresa tra i diciassette e i diciannove anni. La lite non ha determinato conseguenze penali per alcuno poiché i quattro aggressori non sono stati querelati dal ferito (allo zigomo e al sopracciglio). In caso di querela dovranno rispondere di lesioni personali. I quattro per il momento saranno solo proposti per l’avviso di pubblica sicurezza poiché essendo residenti a Santa Croce non possono nemmeno essere sottoposti al foglio di via con divieto di ritorno. La lite ha però permesso di capire i motivi dell’alterco del giorno precedente, legato a pesanti apprezzamenti nei confronti della fidanzata di uno dei giovani italiani. L’aggressione di mercoledì sarebbe l’epilogo della vicenda con uno dei tunisini, sentitosi oltraggiato dalla sera precedente, che sarebbe andato in cerca di vendetta.

Redazione

18 Commenti

  1. Marco Gulino

    13 novembre 2013 a 21:40

    Dato che ci avete fatto la pubblicità gratis almeno fatela bene “pizzeria Al Vicolo fratelli Gulino” graciasssss :-)salutatemi fabiuccio fichera 😉

    Rispondi

  2. DUX

    13 novembre 2013 a 23:05

    Marcuzzu tu ccì babbìì a cosa è seria e ce ne accorgeremo presto caro Marco peccato che sarà troppo tardi!!!

    Rispondi

  3. Giovanni

    13 novembre 2013 a 23:24

    Scusate ma un po mi vergogno, tra la rissa di ieri e quella di oggi c’erano ragazzi giovanissimi cioè i nostri nipoti, figli, figli di amici e ragazzini che noi conosciamo, loro si stanno ribellando per avere un po di rispetto per loro e per il nostro paese, e noi adulti continuiamo a parlare e a criticare, ma cosa stiamo aspettando che qualche papà o mamma pianga e poi li consoliamo?

    Rispondi

  4. Andrea

    14 novembre 2013 a 10:18

    Ma quanti bei provvedimenti hanno preso l’amministrazione comunale , che paese sicuro….che paese civile …..Si vede da questi articoli onnipresenti su santacroceweb i bei provvedimenti dell’amministrazione comunale.
    Bravi, complimenti , gran bel paese sicuro e civilizzato !!!!

    Rispondi

  5. Giusy

    14 novembre 2013 a 14:44

    No per essere razzista, ma secondo me, chi non ha un regolare contratto di lavoro, dovrebbe essere espulso dall’Italia, perchè chi non ha lavoro automaticamente cercherà di sbarcare il lunario spacciando e rubando.

    Rispondi

  6. killer

    14 novembre 2013 a 15:36

    ancoraa con l’amministrazione comunale ma hai la testa dura…tu che scrivi (andrea ) cosa faresti tu al posto del sindaco ? illuminami voglio un tu parere…

    Rispondi

    • Angioletta Agosta

      14 novembre 2013 a 20:19

      Killer, sicuramente tu non vivi a s.croce, o se ci vivi, vai in giro con i prosciutti sugli occhi !!!!! Cerca di guardarti intorno , vedrai tu stesso che s.croce non è un paese ne sicuro ne civile!!

      Rispondi

    • Alessandra G.

      15 novembre 2013 a 10:38

      Sig. Killer, invece di nascondersi dietro un nick alquanto triste e lugubre , è in grado di metterci la faccia? Io vorrei sapere da lei, SE VIVE A S,CROCE, cosa proporrebbe di fare?? Invece di nascondersi dietro finti e squallidi pseudo, abbi il coraggio di mettere la faccia e di dimostrare come vorrebbe sistemare le cose.
      Come vede in tutti i commenti, la gente è schifata da tutti questi episodi, lei invece li difende, è l’unico a favoreggiare tutto questo disagio !!! Il suo commento mi sembra del tutto di parte, oltre che l’unico a favore del sindaco. Ma vede, i cittadini di s.croce non sono ne ciechi ne stupidi !!!

      Rispondi

  7. uno dei cittadini

    14 novembre 2013 a 16:11

    e questo e ancora niente vedrete in seguito

    Rispondi

  8. alice

    14 novembre 2013 a 16:16

    “zappa martinu sutta a maccia o piru” sempre le stesse cose scrivete! lo capite che nn si puo fare granchè??? se la situazione non riescono a risolverla a livello nazionale cosa può fare il sindaco di un piccolo comune??? non posso aumentare i controlli perchè non cè personale .. ci sono stati i tagli!!! li leggete i giornali?? rqua mi pare che si fa polemica cos’ a chi la spara più grossa : che ignoranza!! sono diventati tutti politici,scenziati tutti danno consigli!! ma alla fine nessuno fa proposte sensate,semmai si incita la violenza… dimeticavo! improvvisamente questo paese è diventato bello per alcuni..fino a qualche giorno fa lo si disprezzava !

    Rispondi

  9. DUX

    14 novembre 2013 a 18:26

    Alice informati chi è Ammatuna e cosa ha fatto nel comune di pozzallo!!!Ah dimenticavo quando ti sarai informata/o facci sapere!!!

    Rispondi

  10. franco

    15 novembre 2013 a 00:06

    noi siamo stupidi,,,, li dobbiamo volere bene invece.ma xke nn avete parlato con loro o fare una riunione con tutti cioe italiani e tunisini,sembra una idea bella

    Rispondi

  11. Francesco

    15 novembre 2013 a 08:54

    Sarei curioso di conoscere personalmente questo signor killer giusto per farmi un po spiegare da lui quale sarebbe la soluzione giusta per aggiustare un po di cose a santa croce ma capisco che sara impossibile visto che si nasconde dietro un nik a dir poco spregievole…per quanto riguarda alice nessuno incita violenza e nessuno vuol fare il politico anzi tutt altro, ogni singolo cittadino se cerca di fare qualche proposta e non ( un consiglio ) come dici tu e solo perche siamo veramente stanchi di quanto succede in giro!!! Se non si prenderanno seri provvedimenti penso proprio che santa croce diventera la palermo degli anni 70…..

    Rispondi

  12. Claudia

    15 novembre 2013 a 09:02

    Mi ricordo che quando c’era il tanto amato sindaco Schembari , tutti questi episodi di delinquenza dovute alle pessime ordinanze , non succedevano!!!
    Il paese di s.croce era più decoroso , più sistemato e sopratutto più civilizzato,
    adesso mi sembra di stare in una giungla. Si, è vero che certi episodi succedono ovunque, ma esistono i sindaci a prendere i dovuti provvedimenti e a rendere i loro paese più al sicuro e più civili. S.Croce, purtroppo, ne è escluso!!!

    Rispondi

  13. DUX

    15 novembre 2013 a 14:11

    Ca certu Francù perchè non la organizzi tu una bella arrostita tutti insieme?

    Rispondi

  14. Gianluca Z.

    15 novembre 2013 a 18:19

    Signori rassegnatevi, con questo sindaco è partita persa, basta guardare la politica nazionale che fa il Pd verso gli stranieri, in poche parole, massima attenzione per gli stranieri, e zero attenzione per il popolo italiano, ovvio che il sindaco non tradirà mai le direttive del suo partito. Quindi, lasciate perdere perché la colpa è di noi santacrocesi che NON ci sappiamo integrare con gli extracomunitari. 🙁

    Rispondi

  15. lucia di lorenzo

    16 novembre 2013 a 16:02

    killer non risponde più, il discorso non conviene…

    Rispondi

  16. sconosciuto

    18 novembre 2013 a 00:12

    Salve a tutti vorrei fare un piccolo commento. Sono un italiano, lo preciso perchè qui tutti i commenti sembrano contro gli extracomunitari. Secondo me è sbagliato dire li manderei al proprio paese a quelli disoccupati perchè ovviamente, non c’è lavoro per gli italiani figuratevi per gli extracomunitari e quindi è inutile che dite “questi vanno rubando e spacciando” anche se come cosa è sbagliata. Tra l’altro i ragazzi hanno tra i 17 e i 19 anni come pretendiate che lavorino?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Nella morsa di acqua e vento: bufera fra S.Croce e P.Secca, abbattuto un pino

Piogge e forti raffiche di vento, domenica mattina, hanno sferzato tutta la provincia di R…