Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop
Incoraggiante vittoria per la Vigor contro i coetanei dell’Acireale nel campionato under 19. I camarinensi si sono aggiudicati la gara con il punteggio di 63 a 49, offrendo una prestazione convincente. Finalmente Mandarà e compagni hanno dato prova, non solo delle loro capacità tecniche individuali, ma anche del grande potenziale di squadra. Un gruppo che sicuramente potrebbe ambire ad un traguardo finale importante, vista la consistenza e le capacità tecniche maturate in questi ultimi anni anche nella massima serie C regionale. Parte subito forte la Vigor, che chiude già il primo parziale in vantaggio 30 a 4, con soluzioni offensive ben costruite e non affrettate e con un attenzione difensiva che lascia pochissimi tiri agli avversari. Dal secondo quarto spazio alle seconde linee, che incrementano ulteriormente il vantaggio, con il piccolo Enrico Cordova, che dimostra di giorno in giorno i notevoli miglioramenti, in evidenza. Ottimo l’apporto dell’altro ’97, Davide Calvo, che sotto le plance fa sentire la sua stazza, mettendo fuori dal gioco spesso gli avversari. “Adesso – dice coach Di Stefano – c’è da lavorare tanto. Ci possiamo godere, come si suol dire, l’attimo, ma bisogna subito pensare al prossimo incontro, visto il doppio impegno che questi ragazzi devono affrontare. L’attenzione va subito al prossimo impegno di campionato in C contro la Nova Virtus Ragusa. Siamo consapevoli della nostra inferiorità e abbiamo ambizioni diverse. Ma noi in questo momento non possiamo e non dobbiamo guadare in faccia nessuno e dobbiamo concentrare la nostra attenzione su quelle che sono state le nostre lacune, con un occhio anche ai problemi fisici dei miei giocatori oltre alle assenze importanti, per ultimo quello della forte guardia Giacomo Rizzo, costretto ad assentarsi la domenica per motivi di lavoro”. Comunque la Emmolo S. & C. srl Vigor sta lavorando duramente in palestra, sotto la guida attenta del preparatore e del tecnico Giancarlo Di Stefano che non ci tiene a rimanere indietro rispetto agli altri. Domenica prossima contro la Nova Virtus lo staff avrà modo di verificare la condizione fisica dei propri atleti, ma soprattutto l’atteggiamento mentale per saperne di più sul proprio cammino. E’ certamente un test difficile per la classifica ma anche per capire se margini importanti di ambizione ci sono in vista del successivo incontro il Giarre. Si conta di recuperare fisicamente Lorenzo Mandarà (nella foto) e di avere a disposizione Giacomo Rizzo, pedina determinante e trascinante di questo gruppo. Sicuramente non sarà della gara l’ala Giuseppe Emmolo. Una considerazione a parte meritano i giovani innesti del 1996, Salvo Rizzo, Francesco Occhipinti, Mattia Lena, Mirko Mandarà e Giovanni Pace, ormai diventate pedine stabili e importanti di questo gruppo. Coach Di Stefano ripone grande fiducia in questo gruppo e ritiene che ci siano dei talenti importanti che ancora devono dimostrare a pieno le loro potenzialità ed il loro estro. Sicuramente devono canalizzare meglio le loro energie ed il loro istinto, questo gli permetterà di giocare nella massima serie regionale con più personalità e con più sicurezza. Che dire dell’avversario di domenica? “E’ un derby che come tutti i derby vivrà di emozioni particolari – spiega Di Stefano -. D’altro canto bisogna riconoscere i valori sul campo, con la squadra ragusana che potrà avvalersi dell’apporto dei fratelli Sorrentino e l’ex Matteo Iabichella, giocatori di altro livello. Se poi aggiungi i lunghi Matteo Di Stefano e il baby Cascone ti accorgi del grande potenziale degli ospiti. Comunque in campo sarà sicuramente un’altra storia”.
Redazione
IL TABELLINO
A.D.P. Vigor 63 – Acireale 49
Vigor: Mandarà Lorenzo 10 – Mattia Lena 12 – Cavallo – Pace 12 – Occhipinti Francesco 8 – Giummarra – Busetta – Vittoria – Cordova – Calvo – Rizzo Salvo 9 – Mandarà Mirko 13

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio a 5, C1: Kamarina, il derby è una disfatta! L’Arcobaleno Ispica vince 7-0

Crollo casalingo del CS Kamarina che fallisce l’appuntamento più atteso: il derby con l’Ar…