Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Seconda vittoria di fila della Emmolo S. & C. srl Vigor, che si aggiudica l’incontro casalingo contro l’ostico Paternò. Un successo fortemente voluto dagli uomini di coach Di Stefano, che oltre a dare continuità alla serie positiva, volevano ritornare a vincere davanti al proprio pubblico. L’incontro si mette subito sul binario giusto, con la Vigor che mette in grande difficoltà, nei primi due quarti, la difesa ad uomo schierata inaspettatamente da coach Castiglione. Buone letture e quindi canestri facili per capitan Di Stefano (autore di una prova encomiabile dopo la breve parentesi influenzale) e compagni. Grande imbarazzo per gli ospiti nel contenere le incursioni della Vigor, tanto che al ritorno dagli spogliatoi ricompare la zona. Del resto prevedibile, vista la differenza fisica tra le due squadre. “Ma del resto un po’ tutto il campionato, almeno la prima parte, ci ha visti costretti ad affrontare difese a zona da parte degli avversari, spesso schierate ad oltranza – spiega coach Di Stefano -. Comunque, diciamo che gran parte dei nostri allenamenti prevedono momenti di attacco alle zone, e quindi stiamo cercando di rendere più offensivo e produttivo il nostro attacco, non tirando solo da fuori, ma coinvolgendo i nostri lunghi. Nelle ultime due settimane, contro Giarre prima, e contro Paternò dopo, si sono visti i nostri miglioramenti. Oggi si sono visti buoni spunti di contropiede, ma anche attacchi equilibrati a difesa schierata. Siamo cresciuti molto sotto l’aspetto mentale, cosa che ci ha permesso, almeno rispetto alle prime uscite, di gestire meglio i momenti di calo fisico e di poca lucidità. Questo ci fa sperare bene per la seconda parte della stagione e speriamo di giocare una gara all’altezza della situazione contro la prima della classe, il Siracusa, domenica prossima”. Contro Paternò è stato utile l’apporto sotto le plance di Antonio Palazzolo, atleta non dotato di grandi mezzi fisici, ma che grazie alla sua intelligenza cestistica riesce a mettere in grande difficoltà i lunghi avversari. Lo stesso dicasi del piccolo Rizzo, che è stato determinante nel momento topico della gara, permettendo alla squadra di riportarsi avanti e di mettere una serie ipoteca sul risultato finale, insieme all’inarrestabile play Lorenzo Mandarà. I due baby atleti, quando vogliono, riescono a dare una marcia in più alla squadra trascinandola in un pressing forsennato e produttivo. Da sottolineare la prestazione essenziale dell’altro giovane classe 1996 Francesco Occhipinti, che si è alternato dignitosamente e con grande sicurezza nel ruolo di play, prendendo anche buone iniziative nel pitturato ospite. Domenica prossima la Emmolo Vigor sarà impegnata nel difficile incontro contro l’ Aretusa Basket. Intanto, senza possibilità di recupero, gli under 19 domani saranno impegnati ad Adrano a difendere la seconda posizione.

Redazione

IL TABELLINO

Emmolo S. & C. srl Vigor 66 – Basket Paternò 60

Vigor: Mandarà Lorenzo 2 – Mattia Lena 5 – Antonio Palazzolo 11 – Rizzo Salvo 12 – Susino 4 – Cavallo n. e. – Heineck n.e. – Mandarà Mirko 5 – Rizzo Giacomo 11 – Giorgio Distefano – Occhipinti 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio, Santa Croce contro il fanalino di coda. Agnello: “Guai a sottovalutarli”

Ritorna a giocare fra le mura amiche il Santa Croce di Gaetano Lucenti dopo l’ottimo explo…