Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

La Libertas Volley Santa Croce fallisce ancora l’appuntamento con la prima vittoria casalinga, cedendo l’intera posta in palio per 1-3 (17-25; 25-18; 18-25; 13-25) alla Polisportiva Akrai di Palazzolo. Le ragazze di coach Carlo Guinicelli non riescono ad imporsi fra le mura amiche, nonostante l’incitamento del folto pubblico presente sugli spalti del Pala Santa Rosalia. Eliana Brancato e socie hanno dovuto lottare contro un avversario ostico, ma devono fare anche “mea culpa” per i troppi errori in battuta e in ricezione, che in determinati frangenti della gara hanno favorito le avversarie. A favore del coach camarinense, comunque, ci sono alcune attenuanti, fra tutte le assenze importanti di alcuni elementi quali la Scalone, la Di Stefano e la Cappello. Coach Guinicelli, viste le defezioni di queste pedine importanti, ha provato soluzioni inedite per arginare le avversarie, mettendo nuovamente al posto 4 la Cunsolo in alternanza con la Licitra. La vera Libertas, però, si è vista solo nel secondo set, vinto per 25-18, poi nei successivi parziali si è fatta superare mestamente, più per demeriti propri che per effettivi meriti delle avversarie. In casa camarinense, comunque, non si demorde e si guarda al prossimo turno con fiducia, sabato prossimo in trasferta contro l’Acicastello, sperando di recuperare le giocatrici assenti, al fine di proporre un ennesimo exploit esterno.

Fabio Fichera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio, Promozione: il Santa Croce soffre ma la sfanga, 3-1 sul Priolo

Il Santa Croce vince la sua prima partita di questo inizio di campionato, liquidando con u…