biancadinavarra
2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

Continua il presidio locale dei Forconi: “A chi sta male chiediamo di protestare e non di uccidersi”

4 210

“I poveri non possono aspettare”. Lo striscione, comparso per la prima volta a piazza San Pietro davanti a Papa Francesco, compare anche all’ingresso di Santa Croce Camerina, nel presidio permanente presso il bar “Ci Rivoleva” del popolo dei Forconi. “I poveri non possono aspettare perché nel frattempo, molti, muoiono suicidi. E’ di oggi l’ennesimo episodio di morte di chi ha perso tutto ma soprattutto ha perso la dignità e la speranza nel futuro”. Per Pippo Pardo, coordinatore per Santa Croce del movimento, la protesta pacifica e “con le mani in tasca” è la protesta di tutti quelli che non ce la fanno più. Fra i dimostranti anche Massimo Cascone: “Non c’è famiglia che oggi, grazie a questo governo, non abbia problemi. Questo è un presidio fatto di gente comune. Nessun colore o appartenenza partitica. Chiediamo che questa classe politica vada via. Che venga sostituita da persone votate dal popolo, che abbia voglia di spendersi per risolvere i problemi e non si voti leggi, fatte solo a favore loro”. Un presidio permanente, iniziato da pochi a cui ogni giorno si aggiungono nuovi manifestanti. “Fino ad ora la protesta è stata pacifica e senza disagi per nessuno, ma non è detto che rimarrà così” dichiarano in coro i componenti del presidio. “Se non ci ascolteranno, se non seguiranno i consigli di Papa Francesco, siamo pronti a proteste più eclatanti. Intano invitiamo chi pensa di togliersi la vita, a non farlo. Scendano in piazza. Si uniscano a noi. Ogni suicidio, è una sconfitta e una famiglia rovinata. Questa Casta non merita tanto”

Redazione

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
4 Commenti
  1. Maria Carmela dice

    E’ tristissimo vedere simili proteste che regnano sovrane in TUTTA ITALIA. mi ricordo che parecchi anni fa , si stava talmente bene che protestare era segno di pura follia. Adesso è diventato segno di normalità , con l’inutile tentativo di essere ascoltati.

  2. giovanni dice

    e piu triste vedere la gente commentare articoli che non valgono nulla,piuttosto che commentare e far sentire la propria voce appoggiando i forconi….persone dignitose che cercano di far valere i propri diritti per cercare di dare un futuro migliore ai nostri figli….forza forconi non mollate…io ci sono

    1. Fabio dice

      Giovanni beato tu che ci stai ancora a credere. Ma non lo capisci che i politici se ne stanno sbattendo delle proteste??? Nessuno le ascolta, sono anni che si protesta, ma non cambia una virgola, anzi, la situazione peggiora di anno in anno. Sveglia!!

  3. Daniela dice

    Una protesta fatta da 11 persone?? Farà molto rumore!!!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.