Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Per l’Associazione Dilettantistica Polisportiva Vigor è stato un 2013 più che positivo, cominciato all’insegna dei cambiamenti, dovuti ad alcune partenze nella massima serie regionale e ad alcune scelte strategiche per il budget ridotto. Le prime assenze improvvise sono quelle del play Giuseppe Damasco e della guardia Giuseppe Ciurciù, che decidono di andare a studiare in Romania, per passare all’assenza forzata del lungo di esperienza Giuseppe Barone, costretto ad appendere le scarpe al chiodo per un brutto infortunio. Non sono stati i pochi problemi per rimpiazzare queste pedine, ormai diventate fondamentali in un campionato come quello di serie C, sempre più complicato da affrontare sia per la qualità tecnica che dal punto di vista economico. Ma la scelta, ancora una volta coraggiosa della giovane società camarinense, ha dato i suoi frutti. Affidarsi in cabina di regia al giovanissimo play Lorenzo Mandarà, tra l’altro affiancato dal collega (più giovane e classe ’96) Salvatore Rizzo, non è stato penalizzante. Mirko Mandarà, altro prodotto Vigor, anche lui classe 1996, sicuramente non ha fatto rimpiangere l’assenza di Peppe Ciurciù, rivelandosi uno dei tiratori più giovani anche nella massima serie regionale oltre che nella categoria under 19. Positivi anche gli innesti dei due lunghi classe 1993, Guglielmo Susino e Giuseppe Emmolo. Giovani atleti, non con tantissimi centimetri ma con una grande voglia di fare, motivati dal costante e duro confronto con avversari che hanno sicuramente più esperienza.

La sesta posizione in serie C, a due punti dalla zona play off, sicuramente è la dimostrazione del buono investimento fatto dalla Vigor e da tutto lo staff. “Ci siamo garantiti ancora una volta – afferma la presidente Scillieri – la presenza nei massimi campionati regionali per diverso tempo, inserendo giovani di età media di 17 anni, che potranno mettersi in evidenza e dire la loro, come già stanno facendo. Che dire del settore giovanile, diventato un vero rifornimento costante per tutti i campionati? Si è cercato sempre di riservare la massima attenzione ai giovani di Santa Croce e a quelli che si sono appassionati a questo sport. Del resto non poteva essere altrimenti. Con la carenza di fondi, ormai non è più pensabile approntare squadre con atleti in forza da fuori, a prescindere dal fatto che questa non è la politica della Vigor”. “Crediamo molto nello sport fatto in casa, che metta in evidenza le potenzialità atletiche e tecniche dei nostri giovani – afferma il coach Giancarlo Di Stefano – siamo convinti che si possano fare grandi cose investendo intanto sulle competenze dei tecnici, e ci si possa divertire di più, piuttosto che fare grandi squadre con grandi atleti provenienti da ogni dove e dai costi insostenibili.  Sicuramente oggi è molto complicato programmare una stagione visto che le entrate sono sempre più ridotte e bisogna fare i conti con tutte le novità federali e le tasse per poter affrontare i campionati. Quindi merito a chi riesce ad avere il coraggio di puntare sui giovani locali senza avere troppi grilli nella testa”.

Positiva anche l’esperienza giovanile che vede la Vigor in lotta per le prime due posizioni nel campionato under 19 maschile. Un campionato anche questo molto interessante dal punto di vista tecnico ma altrettanto impegnativo dal punto di vista economico, viste le lunghe trasferte nel catanese (nove) e nel siracusano. In attesa le categorie under 14 e 13 maschile, così come tutte le categorie minibasket. Comunque da sottolineare l’impegno della Vigor anche nell’organizzazione di tornei non ufficiali, come quelli organizzati per le festività di Natale, con lo scopo di aggregare e regalare un momento piacevole non solo agli atleti ma anche ai numerosi genitori intervenuti e coinvolti durante i giochi. Adesso si aspetta la ripresa con il nuovo anno e l’augurio e quello di continuare a far bene e avvicinare sempre di più i ragazzi a questo sport a prescindere dai talenti e dai risultati. La Vigor augura un buon 2014 a tutti all’insegna dello sport sano e sereno.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio, replica del Santa Croce alla Real Boys: “Troncata ogni collaborazione”

Al comunicato reso qualche giorno fa dall’A.S.D. Real Boys Santa Croce (clicca qui p…