Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

L’amministrazione comunale di Santa Croce Camerina “investe” 22 mila euro per l’acquisto di un tele laser che contribuirà ad aumentare la sicurezza nelle strade. Il nuovo sembra avere accentuato la vena polemica di Antigone che si nutre di spunti messi lì ad “hoc” da un elfo malefico. Sentire parlare di “preoccupazione” per la sicurezza dei concittadini riferendosi all’acquisto di un “teleleser” messo lì per fare cassa mi fa pensare. Per Antigone (ma lei è una vecchia brontolona) sicurezza è strade sicure. Cioè senza “fossi” che sembrano voragini o strade di collegamento anche importanti che sembrano trazzere. Sicurezza sarebbe che in alcune strade (per esempio quella che da Santa Croce arriva fino a Punta Secca) venissero ripuliti i canali di scolo per le acque piovane. Questo lavoro, quanto potrebbe costare? Non molto, credo, ma evitando allagamenti ad ogni “pipì di gallina” forse si potrebbero evitare disagi e anche pericoli: tutto si tradurrebbe in sicurezza per chi transita. Ma non fa cassa. Sicurezza sarebbe tagliare tutte le canne e gli arbusti che occupano le strada impedendo di vedere cartelli. Sicurezza sarebbe risistemare almeno le strade comunali e svegliare la provincia, chiedendo di sistemare quelle provinciali. Non è sicurezza abbassare il limite di velocità così da essere “presi” mentre si “corre” e pagare multe salate. L’impressione di Antigone è che tra chi governa e chi è governato il termine sicurezza non abbia lo stesso significato, fermo restando che ogni passo atto a prevenire è sempre ben accetto.

Antigone

6 Commenti

  1. Guendalina

    8 gennaio 2014 a 12:52

    Con 22 mila euro ,sarebbe stato molto più nobile e signorile , aiutare i disoccupati o tutte le famiglie di S.Croce che vivono in povertà. Ma ovviamente, questo è un gesto troppo nobile per l’amministrazione comunale, vero?? Ah già , si pensa solo a spegnere la fontana di Schembari e a buttare 22 mila euro per una sicurezza che non ci sarà mai…Per poi riempirsi la bocca di parolone…NON CI SONO SOLDI!!

    Rispondi

  2. Ismene

    8 gennaio 2014 a 18:07

    Sorella cara, ma perché ti ergi a commentatrice di tutto su ogni giornale del mondo celandoti dietro sto pseudonimo. Se pensi di aver ragione, ma anche qualora non ce l’avessi , un parere è un parere quindi saresti sempre legittimata a darlo.
    L’anonimato che mantieni lascia una serie di dubbi: o ti nascondi perché non sei per nulla autorevole nel mondo reale e dunque meglio scegliere un nome altisonante per parlare, o sei spudoratamente schierata con qualche gruppo politico e dunque meglio non esporsi. Non so fai tu…io non capisco te ne chi ti da tutto questo spazio…Sai sono un sorella gelosa, quasi quasi mi verrebbe voglia di scrivere pure a me..ciao

    Rispondi

  3. antigone

    8 gennaio 2014 a 22:02

    che vita mi resta, sola, senza di lei? Ismene è nulla senza la “consanguinea” Antigone. Quelle come te convinte che le donne non sono capaci di tenere testa agli uomini” e che le donne “sono governate dai più forti” e che dunque è “loro dovere obbedire a questi ordini e ad altri ancora più ingrati” nemmeno esisterebbero senza le…Antigoni di turno da criticare!!!!
    Che brutte per chi governa queste difese d’ufficio!!!!

    Rispondi

  4. giorgio

    9 gennaio 2014 a 13:42

    ismene che nome che sa di tutto tranne di persona gisto meglio ripulire le strade dagli arbusti e dare sfogo alle acque piovane

    Rispondi

  5. giuseppe

    10 gennaio 2014 a 13:54

    Ismene, tutto quello spazio è assicurato a tutti! Anche a quelle come te che fanno le pulci agli altri, se hai cose da dire, (interessanti) la testata giornalistica da te accusata, non credo abbia mai vietato a qualcuno ospitalità sulle pagine-web- Qundi che aspetti fatti sotto con il tuo nome o con uno pseudonimo, basta azionare il cervello prima della bocca (anzi la penna o la tastiera del computer).Ma poi,non si può essere d’accordo con i contenuti ma, cosa c’entrano le critiche o peggio le offese verso chi scrive qualcosa.Se quella Antigone è da te, classificata di parte, tu cosa saresti? Ismene,Ismene, ti potevi anche firmare, giusto per non essere anonima come chi accusi. Parli bene ma razzoli male.

    Rispondi

  6. Osservatore

    13 gennaio 2014 a 09:56

    …e anche se fosse SOLO per fare cassa in capo a coloro che non rispettano il Codice?… non mi pare una cosa così scandalosa, al di la del fatto che è un progetto a carattere Provinciale e, comunque, esiste in TUTTI i Paesi civili! La verità è che qualsiasi innovazione, da qualsiasi parte venga, deve per forza essere criticata dall’altre parte politica!… NON SOLO… qualsiasi cosa serva a far rispettare le regole DEVE per forza essere bandita!… NO CARI AMICI, NON FUNZIONA COSI’… le regole ci sono, vanno fatte rispettare e, quando le misure preventive non servono, ben vengano i mezzi repressivi… che servono ANCHE a far cassa!…

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Adesioni alla Pro-Loco: il 30 settembre scade il termine, a ottobre le elezioni

Scade il 30 settembre il termine ultimo per l’adesione alla Pro-Loco di Santa Croce …