Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Arriva la prima vittoria casalinga della Libertas Volley Santa Croce, che nel campionato regionale di serie D femminile vince soffrendo per 3-1 (25-21; 23-25; 26-24; 25-22) contro le bravissime e giovanissime atlete della Nuova Kasmenea Volley di Comiso. La squadra di coach Carlo Guinicelli, finalmente, riesce a imporsi fra le mura amiche, ma quanta sofferenza ha dovuto patire contro le giovani comisane che hanno tenuto in bilico le sorti della gara fino alla fine. Nella Libertas, nonostante la vittoria, ci sono ancora diverse cose da rivedere, soprattutto i tanti e troppi errori in ricezione e in battuta che hanno favorito le avversarie a mantenere sempre viva la gara. Qualcosa di positivo, comunque, nella Libertas si è notato, vale a dire la grinta e la voglia di vincere che in altre occasioni era venuta meno. Il merito va soprattutto alle giocatrici veterane (la Cunsolo, la Licitra e la Distefano) che hanno preso per mano le giovanissime compagne portandole alla seconda vittoria stagionale. Fondamentale è stato anche l’ottimo rientro in campo della Cappello, così come è stata egregia la regia della palleggiatrice Michela Gulino. “Questa vittoria influirà fortemente nel morale della squadra. – dice l’esperta giocatrice Rachele Cunsolo (nella foto) – Dobbiamo liberarci da alcuni “blocchi mentali” che non ci consentono di esprimerci come vogliamo. Sono sicura che dopo questa vittoria, nelle prossime gare saremo molto più consapevoli dei nostri mezzi. Dobbiamo stare tranquille e giocare con più semplicità, ma soprattutto dobbiamo evitare di fare quegli errori in ricezione e in battuta che favoriscono i nostri avversari”. La libertas nel prossimo turno sarà impegnata in trasferta contro il fanalino di coda Oradonbosco di Acireale e cercherà con tutti i mezzi la terza vittoria stagionale.

Fabio Fichera

2 Commenti

  1. tifoso

    20 gennaio 2014 a 00:19

    sicuramente era importante vincere ed è stato fatto. abbiamo vinto ma non convinto ,posso capire che ripetere il campionato dell”anno scorso è impossibile ,pero almeno di provarci…. non credo che meritiamo la classifica attuale ma bisogna dimostralo sul campo?????????? penso che da questa vittoria ne usciamo molto ridimensionati…perchè non si può rischiare di andare al tie brek con una squadra con parecchie atlete di under 16 compromettendo l “esito della gara….complimenti invece agli avversari che anno disputato una gara esemplare nonostante la loro tenera età…….complimenti di nuovo veramente. -.sembra di vedere una squadra appagata dalle belle prestazioni degli anni precedenti; una squadra senza mordente senza determinazione, con poca cattiveria agonistica …..molto rilassati . non credo che ha distanza di 4.- 5 – 6 mesi si dimentica di come si gioca a pallavolo???????????????????????

    Rispondi

  2. sportiva

    20 gennaio 2014 a 15:57

    Probabilmente i troppi infortuni e gli impegni di lavoro e studio di alcune atlete hanno costretto il coach a rivedere sempre la formazione, che avrà creato un pò di insicurezza nel gruppo, ma non credo sia una squadra appagata, forse poco aggressiva, poco convinte delle loro capacità, ma che sicuramente non ha dimenticato come si gioca la bella pallavolo,

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio, Lucenti invita il Santa Croce alla reazione: domani sfida col Marina

La sconfitta di domenica pomeriggio in casa dello Sporting Augusta (2-0), non è stata ben …