2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

Agricoltori rispondono al Circolo Meridiana: “Toni da propaganda, la nostra è politica del fare”

0 346

Il Gruppo Agricoltori risponde alle provocazioni lanciate dal Circolo Meridiana e lo fa attraverso il suo portavoce Guglielmo Occhipinti. Il tono è pacato per sottolineare la voglia non di contrattaccare ma di dialogare per un esito costruttivo. “Veniamo attaccati solo col pretesto di rompere tutto e questo non lo accettiamo – ammette Guglielmo Occhipinti – . E’ vero che siamo in politica e ci siamo messi a disposizione ed in discussione. Per noi la politica è al servizio del cittadino, la vediamo in questo modo. Come Gruppo siamo scesi in politica per rappresentare le classi produttive di Santa Croce  e non solo l’agricoltura. Siamo pronti ad un dialogo costruttivo e non strumentalizzato. Vogliamo essere al servizio dell’economia del paese senza dimenticare che l’economia del nostro paese vive per l’80% di agricoltura, quindi se si ferma l’agricoltura si fermano anche le altre attività. Invece di litigare noi dobbiamo fare squadra, stare insieme, confrontarci e non farci condizionare da chi detta la politica e fa politica propagandistica da campagna elettorale. Le multinazionali, i colossi mondiali sono quelli che dettano la legge e per fare fronte a questi colossi dobbiamo fare squadra, ci dobbiamo unire e non criticarci. La nostra è un’apertura al dialogo. Ogni volta che dicono al nostro Sindaco di dimettersi vuol dire che il tutto è finalizzato da scopi politici. Noi siamo per la politica del fare e non del disfare”. Con quest’accorato appello Occhipinti getta acqua sulle infuocate parole del Circolo Meridiana e apre le porte ad un dialogo sereno e disteso volto alla collaborazione.

  Antonella Galuppi

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.