Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Occasione perduta per la Vigor che non riesce a superare i coetanei del Basket Club Ragusa nella gara che avrebbe dato tranquillità e motivazioni forti nella corsa alle semifinali regionali: 71-58 il risultato. La squadra allenata da coach Di Stefano si è presentata al Palazama con un roster a mezzo servizio, considerato che non poteva essere della gara Mirko Mandarà (pur se in panchina) con una forte distorsione alla caviglia rimediata mercoledì scorso in quel di Riposto, con Mattia Lena alle prese con una fastidiosa contusione al quadricipite e Lorenzo Mandarà rientrato da qualche giorno dopo l’operazione al ginocchio. Ma nonostante questo i camarinensi sembrano non soffrire e partono bene nel primo quarto dimostrando grande sicurezza e portandosi sul +12. Nel secondo quarto arriva la giusta reazione dei ragusani che ritornano in gara repentinamente, facendo sbandare la Vigor, che non riesce più a trovare la via del canestro e si apre alle incursioni degli avversari. C’è poco da fare nonostante le rotazioni in campo operate da coach Di Stefano (molta la differenza tra le due panchine): i ragusani prendono il largo aumentando notevolmente il vantaggio e a nulla serve la striminzita reazione di Salvo Rizzo e Mirko Mandarà (coraggiosamente andato in campo ) con le loro triple. Merito dunque ai ragazzi di Ragusa che sicuramente avranno la possibilità di sperare ancora in un ulteriore passo falso del Cus Catania per accedre alle semifinali. Adesso ai giovani virgulti della Vigor non resta che onorare il campionato – pur non perdendo la speranza di qualche risultato a sorpresa – e concentrarsi nel recupero fisico. La squadra camarinense sabato sera sarà impegnata nuovamente contro il Basket Club nel difficile incontro di serie C. Anche qui la squadra di coach Di Stefano deve sperare in una gara dalle grandi prestazioni individuali per poter superare Sorrentino e compagni e sperare di raggiungere quella quinta posizione che le permetterebbe di acciuffare la zona playoff. Anche gli under 14 e 13 maschili hanno cominciato i loro impegni ufficiali, mettendosi subito in vista e dando prova delle grandi potenzialità.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio, l’Atletico scalda i motori: il nuovo capitano è Occhipinti FOTO/INTERVISTE

Tanti volti nuovi nella dirigenza e nell’organico, una serata a cena per fissare gli obiet…