Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Il segretario politico del movimento civico ‘Tutti x Santa Croce’, Piero Mandarà, esprime il suo disappunto per la cattiva gestione della città operata dall’attuale amministrazione e ribadisce alcuni punti chiave fondamentali: “Qualche mese fa, quelli che adesso sono ritenuti competitori o nemici dell’amministrazione, ossia gli esponenti di ‘Tutti x Santa Croce’, si sono presentati a Palazzo di Città per ben due volte, allo scopo di avviare una collaborazione sui temi ritenuti vitali per il paese e portare un contributo alla causa, così come auspicato dallo stesso sindaco Iurato. Lo abbiamo fatto per amore di Santa Croce, che merita certamente più attenzione da parte della politica. Ma i segnali d’apertura messi in campo dal primo cittadino e dalla sua giunta, che – lo ricordiamo a scanso di equivoci – governa per appena tre voti, non si sono mai concretizzati. Da allora, nonostante non ci siano stati attacchi espliciti da parte nostra sul suo operato, si è continuato a fare orecchie da mercante. Che fine hanno fatto le belle parole che lasciavano presagire l’adempimento di iniziative a breve, lungo e medio termine? Quanto ha fatto di suo questa amministrazione? Se almeno fosse riuscita da sola a creare, produrre, migliorare, nessuno oserebbe “criticare”, invece non si può tacere quello che avrebbe dovuto essere e non è stato. Il primo cittadino dimentica di aver preso un impegno formale con i suoi concittadini, impegno che prevedeva un miglioramento della realtà esistente, nonché un taglio netto delle tasse. Che ne è stato di quelle parole gettate al vento come specchietto per le allodole? Santa Croce da quasi due anni vive in uno stallo totale ed in alcuni ambiti è regredita. Quali sono le iniziative, le progettualità che fanno da volano ad un paese? In che condizioni versano i servizi sociali, che lasciati nel più totale abbandono annaspano? Qual è stato un serio progetto ad appannaggio della collettività? Se alcuni commercianti o associazioni locali non si fossero prodigate per la creazione di iniziative concrete, saremmo di fronte allo zero assoluto. Se il sindaco non ha ancora capito di aver fallito su tutti i fronti, è bene che qualcuno glielo dica. Sarebbe saggio rimettere il suo mandato nelle mani dei cittadini e lasciare spazio a chi le idee ce le ha e sa come applicarle. E dato che non ha assi tangibili nella manica, l’unico modo che le riesce bene è lamentarsi delle critiche, di questo e di quello. Piuttosto che sparare a caso su quelli che ‘osano’ contraddirla, dovrebbe temere di più i cattivi consiglieri che la circondano. Lei ha fatto delle promesse ai suoi cittadini e dovrà rispondere a loro. La pianti con vittimismo e immobilismo: diventi un sindaco maturo e operaio. O si dimetta, che è persino meglio”.

Redazione

10 Commenti

  1. Fabio

    3 marzo 2014 a 11:10

    Finalmente un articolo degno di nota. Mi trovo pienamente d’accordo con il Sig.Mandarà , in tutti questi mesi, abbiamo pienamente dedotto che il paese è gettato al degrado più totale. Da anni non si vedeva un S.Croce così abbandonato a se stesso. I cittadini di S.Croce vogliono proprio i fatti, il vedere migliorare il paese, e sopratutto se tutti noi paghiamo la spazzatura, vogliamo che il servizio venga fornito in modo serio ed elegante. Trovo disgustoso pagare una tassa per ritrovarsi poi tutta la spazzatura in giro per S.Croce.

    Rispondi

  2. cittadina schifata

    3 marzo 2014 a 11:13

    Dal PD che di democratico ha ben poco, non ci possiamo aspettare i fatti, ma solo le parole al vento, come chiaramente ha dimostrato il presidente del consiglio Renzi, che prometteva una riforma al mese, invece che le riforme , si presenta con un notevole aumento della tassa sulla casa. Per cui, cosi come parla al vento Renzi, parla al vento anche il sindaco, basta guardarsi un pò intorno per S.Croce, per capire che è un paese abbandonato a se stesso.

    Rispondi

  3. Osservatore (the original)

    3 marzo 2014 a 21:30

    …ognuno è libero di pensare e di “vedere” ciò che vuole! Indubbiamente nulla è perfetto ed è giusto che il Cittadino dissenta e voglia il meglio e anche di più! Inviterei, però, anche a guardare intorno e io vedo che poi così tanto “schifosa” la situazione non è! Da Sud a Nord la situazione non è certo delle migliori… dalle voragini alla spazzatura alla tares all’acqua… è un dissesto totale e generalizzato! E questo al di la di “sinistra” o “destra”… NON CI SONO SOLDI!!!! … e se non ci sono, la colpa è ANCHE e sopratutto, forse, del Cittadino che per decenni ha evaso, violentato, depredato le casse dello Stato facendosene anche un vanto! Si è fatto a gara per vedere che “evadeva” di più è quello non era un fetente EVASORE che ha rubato e ruba, ma un… “eroe” da portare addirittura come esempio! Lasciate stare i “colori” e analizziamo insieme e lucidamente ciò che ha portato a tutto questo e cerchiamo solo di megliorare non erigendo muri “partitici”… è solo deleterio!!!

    Rispondi

    • Osservatore (made in china)

      4 marzo 2014 a 13:00

      Il paese è nella sporcizia più totale. E i discorsi dell’italiano che ha sempre fregato lo stato quando ha potuto li condivido al 100%. Ma questo alle persone oneste e ai turisti che vengono a visitare i nostri luoghi non gliene frega niente! Il paese dev’essere PULITO!!

      Rispondi

  4. CARLETTO

    3 marzo 2014 a 21:52

    E’ molto difficile governare una città come S.Croce non ci credo affatto, quando non si mantengono le promesse fatte ai propri elettori (3 )voti soli allora è+onesto rimettere il mandato e andarsene silenziosamente almeno ci si guadagna in immagine non affossare la propria città,quante promesse igiene,raccolta differenziata ai minimi storici,acqua problemi sociali ed altro ancora,si preferisce stare dentro le proprie stanze chiuse e sordi alle chiamate dei cittadini.

    Rispondi

  5. Il peccato e la vergogna

    4 marzo 2014 a 10:44

    Come da pseudo , voglio dire così: IL PECCATO -> Soldi delle tasse buttati al vento,
    LA VERGOGNA -> Un sindaco che pensa solo alla sua poltrona, chiudendo gli occhi davanti ai problemi evidenti del paese. A buoni intenditori, poche parole !!!

    Rispondi

  6. anna

    5 marzo 2014 a 13:08

    Smettiamola di lamentarci e criticare. Noi cittadini dobbiamo contribuire a cambiare le cose : smettiamola di assumere al gente in nero, di affittare le case in nero, di non fare gli scontrini, di buttare l’immondizia all’angolo della strada perchè davanti casa nostra ci fa senso, di puntare il dito e stare a guardare e mille altre cose che dentro di noi sappiamo non essere corrette.
    Tanto a Santa Croce non c’è qualcuno che saprebbe amministrare meglio dell’attuale Sindaco. Non c’è perchè in tanti hanno già avuto una poltrano in comune e di certo non hanno brillato mostrando doti eccezionali.
    E allora, facciamoli lavorare sereni e agiamo secondo coscienza e moralità.

    Rispondi

  7. giuseppe

    5 marzo 2014 a 15:49

    L’ultimo che ha detto “stai sereno”, poi è stato lui stesso che ha cacciato qualcuno. Credo ne sei consapevole Anna. Se tu non vuoi lamentarti o criticare sei padrona di farlo, ma non decidere per gli altri.Ti ricordo che l’acqua stagnante puzza terribilmente.Poi, ti consiglierei di usare bene le parole, “coscienza e moralità”, che vuoi dire che qualcuno parla da immorale e senza coscienza? Mi sembra che il tuo giudizio sia troppo… forse di parte o forse di chi dorme. Si governa con il 25% dei voti contro il 75% di quelli che questa amministrazione non l’ha votata, Prendetene atto e gite di conseguenza.

    Rispondi

  8. ...

    5 marzo 2014 a 16:13

    Anna , quindi saremmo noi ad aver trasformato S.Croce in una fogna ??
    Ahahahahahah , ma la smetta !!!

    Rispondi

  9. anna

    6 marzo 2014 a 14:43

    Cari Giuseppe e …, quando parlo di coscienza parlo di quei cittadini che ripeto affittano le case in nero da anni sfruttando i poveri immagrati, parlo di quelli che li pagano 4 soldi, parlo di quelli che si fanno ingaggiare pochi mesi per poi prendere la disoccupazione , parlo di chi butta le carte per terra, di chi lascia l’immondizia il sabato sera sul marciapiede all’angolo della sua via pur sapendo che la domenica non passano, parlo di chi butta i rifiuti pesanti laddove non si dovrebbe, di chi cerca in tutti i modi di fregare lo stato …parlo di questi! Parlo di chi ha concesso a tutti questi extracomunitari di stare nel nostro paesello e ora che non c’è lavoro per loro ci si lamenta che essi delinquono! Insomma noi abbiamo contribuito a creare questa situazione perchè ci faceva comodo e ora certo, ora ci lamentiamo che santa croce è un paese pericoloso e sporco! e noi dove eravamo quando le cose gradualmente peggioravano? Le strade del paese e delle zone balneari sono pessime da anni, l’immondizia nelle zone di mare c’è da anni, i residenti delle zone balneari si sono sempre lamentati. Insomma il declino è stato lento. Ora che la situazione è ingestibile vi lamentate tutti, e prima ?!? Io non sono di parte e non mi interesso di politica. Cerco di essere obiettiva. Il Sindaco questo o un altro non può da solo fare qualcosa. Noi cittadini cosa stiamo facendo per aiutarli? A me pare che come sempre si aspetti di ” cambiare tutto per non cambiare nulla”. Io nel mio piccolo, rispetto le regole, pago le tasse, non prendo i sensi unici come fanno tutti a santa croce, butto l’immondizia quando si può buttare , rispetto le regole dello stato e della legalità.
    Poi certo possiamo parlare di questo sindaco e di questa amministrazione, ma non pensiamo che gli altri farebbero sicuramente di meglio…forse sì e forse no.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

L’orto botanico delle meraviglie: caffè, cotone e papaya a due passi da casa

Chi l’avrebbe mai detto o pensato che, a pochi passi dal centro abitato di Santa Croce, es…