Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Giochi e percorsi ludico motori possono essere degli strumenti per l’educazione ai valori e per la crescita di una società migliore? Si può sviluppare un senso critico, seppur in modo semplice, costituendo il substrato dei buoni cittadini attivi, atti a vivere tra loro in convivenza civile, con il rispetto della salute, dell’ambiente e dell’affettività? In base ad una ricerca svolta da me qualche anno fa, presso due scuole della provincia di Ragusa, posso affermare che è importantissimo svolgere l’attività motoria fin dalla tenerissima età nelle classi di bambini della fascia d’età compresa tra i 3–6 e gli 8 anni. La proposta ludico motoria è “il gioco con i foglietti colorati” proposto in tre modalità diverse: il gioco degli umori, il gioco imitiamo i personaggi dei cartoni che vi piacciono di più ed il gioco della natura e del rispetto dell’ambiente circostante. Le proposte motorie, formulate con la stessa modalità, consistono nel fare sviluppare l’espressività del bambino, nel fare uscire fuori, grazie all’arte della maieutica, stati d’animo per guidarli verso la strada della spensieratezza. L’educatore motorio ha nelle mani tre foglietti colorati, rispettivamente il rosso, il verde e l’azzurro, quindi, ad ogni colore del foglietto corrispondente si accosterà un umore e, quindi, la felicità, la tristezza e l’essere arrabbiati: i bambini sceglieranno il colore rispettivo, al suono del fischietto e all’alzata del colore rispettivo imiteranno l’essere arrabbiati, felici, tristi e così via. Con il gioco imitiamo i personaggi dei cartoni che vi piacciono di più, con la stessa modalità del gioco degli umori, si è potuto constatare che i bambini si sono divertiti moltissimo, manifestando il personaggio scelto da loro con molta creatività ed espressione corporea. La stessa cosa per il gioco della natura e del rispetto dell’ambiente circostante. Con quest’ultimo gioco, l’educatore motorio, cercherà di fare immaginare ai bambini il mare e le onde spumeggianti, il profumo, se il mare e la spiaggia sono puliti o sporchi e, quindi, se pieni di rifiuti, il valore di togliere tutto, di ripulire e di rispettare l’ambiente che ci circonda. Costruiamo il piccolo laboratorio motorio per creare la giusta alleanza tra uomo e natura. Il gioco inventato proposto è stato un successo, i bambini sono stati tutti coinvolti e hanno manifestato la creatività, l’espressione corporea e il valore del rispetto dell’ambiente, divertendosi tantissimo all’insegna del buonumore e del rispetto delle parti tra le parti. Le attività motorie in età evolutiva sono preponderanti, importantissime ed efficaci, strumenti di controllo e di crescita. Viva le attività motorie in età evolutiva e speriamo che l’educatore motorio possa essere riconosciuto il prima possibile per lavorare presso la scuola materna e la scuola primaria.

Lucy Licitra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio, il Santa Croce si gode i tre punti. Lucenti: “Era solo la prima battaglia”

E’ arrivata contro lo Sporting Priolo la prima vittoria in campionato per il Santa Croce c…